giovedì , Febbraio 25 2021

Qualità della vita, Enna al 93esimo posto (+8)

qualita vitaPalermo perde undici posizioni, Catania ne guadagna quattro, Enna sale di otto posizioni, mentre Agrigento ne guadagna dieci. Ma le città siciliane continuano a restare agli ultimi posti in Italia per qualità della vita. La classifica, pubblicata dal Sole 24 ore, conferma ancora una volta che le città dell’isola non riescono a salire oltre il novantesimo posto. E’ Ragusa la ‘regina’ siciliana, classificandosi al 78esimo posto, anche se ha perso tre posizioni, seguita da Siracusa al 90esimo posto, anche se ha perso sette posizioni, segue Enna al 93esimo posto (+8), Catania al 95esimo posto (+4), Trapani al 96esimo posto (-4), Agrigento al 97esimo posto (+10), Caltanissetta al 102esimo posto (0), Messina al 104esimo posto (-10), Palermo al 106esimo posto (-11).
Sei le aree tematiche considerate (Servizi/Ambiente/Salute, Popolazione, Ordine pubblico, Tempo libero, Tenore di vita, Affari e lavoro) per un totale di 36 indicatori. Centodieci le città analizzate.

Guardando invece ai dati nazionali. La medaglia d’oro va a Bolzano. Milano è in seconda posizione e la Capitale, Roma, al 16/o posto arretra di quattro posti in un anno nella classifica “Qualità della vita” del Sole 24 Ore pubblicata oggi. . Quest’anno le province considerate sono salite da 107 a 110 (incluse Bat, Fermo e Monza Brianza). La provincia in vetta è Bolzano, posizione che detiene per la quinta volta, seguita da Milano e Trento in terza posizione. Nella parte bassa si trova una concentrazione di centri del Mezzogiorno, con Reggio Calabria sull’ultimo gradino, Vibo Valentia al penultimo e poco distante, appunto, Palermo e Messina.