domenica , Gennaio 24 2021

PD Catenanuova all’attacco del Sindaco

Catenanuova Gaetano GaglianoCatenanuova. “La nostra, una cittadina che vive in atto una sorta d’immobilismo politico preoccupante, così non solo il cittadino comune vuole sapere cosa ci si può aspettare nel corso del 2016, ma anche cosa è stato fatto e cosa, solo promesso di fare nel 2015” così anche il segretario della sezione politica del Pd, maggioranza in consiglio comunale, il dott.Gaetano Gagliano, lascia trasparire una sorta di perplessità su diverse mancate risposte da parte dell’amministrazione del sindaco Biondi e su cui chiede allo stesso Biondi un aggiornamento: “Viviamo un momento nebuloso -apostrofa Gagliano- sul problema “mensa scolastica”, che dopo i diversi contatti in consiglio comunale e con l’amministrazione, a tutt’oggi non si hanno riscontri sui tempi di erogazione del servizio ai bambini e sugli adempimenti per attribuzione del servizio. Altro tema riguarda la sistemazione a suo tempo provvisoria, diventata definitiva, di una classe della scuola dell’infanzia nel plesso Europa, che di fatto va ad inficiare le attività complessive del plesso stesso. Altro tema scottante la sistemazione del mercato settimanale di nuovo in Corso Sicilia, maggiormente gradito ai catenanuovesi ed ai mercatisti, anzichè in via Generale Passalacqua, collocato lì, solo da qualche mese. Eppure sig. Sindaco, le rammentiamo che non è possibile, dopo il consenso firmato di ben nove consiglieri di maggioranza, che ancora non si abbia nessun riscontro per l’avvenuta ottemperanza. Altro tema scottante -sottolinea il segretario politico- riguarda la gestione dei cani randagi. Non è consentito impegnare 180mila euro, nel biennio, per la cattura e il ricovero dei cani, mentre per altre tematiche sociali, i conti sono sempre ridotti al lumicino.Con tutto il rispetto per i cani e gli animalisti, pensiamo che i catenanuovesi ed i bambini, dovrebbero avere la priorità nella scelta. Siamo a conoscenza-continua Gagliano- che al 31 gennaio, non avremo più la collaborazione del responsabile del settore finanziario, ed in questo senso, io ed il partito cui appartengo, auspichiamo per il futuro, che l’amministrazione possa indire un concorso pubblico mirato all’individuazione della figura del ragioniere generale, così come per la scelta definitiva di una figura di assistente sociale. Studiare altresì la condizione di poter avere un segretario comunale a tempo pieno e non più a scavalco, garantendo così la voglia di fare dell’amministrazione e anche garantire le esigenze della nostra comunità. Tante sono le domande dei cittadini, ma poche le risposte dell’attuale amministrazione e del sindaco Biondi a cui vogliamo ricordare che è prevista una relazione semestrale per riprendere i contatti con quei cittadini da cui ha avuto un consenso e che oggi sta dimenticando”.

Carmelo Di Marco