martedì , Gennaio 19 2021

Pietraperzia. Giornata all’insegna della legalità a sostegno del sindaco Bevilacqua

13082517_10204591607749809_2884977200450416493_nNella giornata di sabato 30 aprile alla Villa Comunale di Pietraperzia si è svolto l’evento organizzato dall’Associazione Volontari Pietrina e dal Movimento 5 Stelle di Pietraperzia “Io sto con la legalità”, in risposta al vile gesto intimidatorio fatto nei confronti del Sindaco Antonio Bevilacqua e della sua famiglia. Hanno voluto stringersi e dare un chiaro segno di supporto al Sindaco l’europarlamentare Ignazio Corrao; i deputati nazionali Nunzia Catalfo, Azzurra Cancelleri, Mario Giarrusso, Alessio Villarosa e i deputati regionali Claudia La Rocca, Giancarlo Cancelleri, Giampiero Trizzino.
Durante la mattinata i deputati insieme ai vari meet up del Movimento 5 Stelle, che hanno partecipato numerosi all’evento, e ai cittadini di Pietraperzia, hanno piantato dei fiori nelle aiuole della Villa Comunale come chiaro segno che la società civile non si piega all’illegalità e che alla violenza non risponde con la stessa moneta ma con la bellezza.
Il pomeriggio invece è stato dedicato interamente ai bambini con giochi, animazione e zucchero filato realizzati dal gruppo giovani della Chiesa Madre, dagli scout e dal Trio Marachelle.
La serata invece si è svolta tra la musica dal vivo di Filippo Milazzo, l’esibizione con sassofono del professore di musica Davide Di Vendra, la degustazione di dolci offerta dai vari gruppi cattolici e dagli attivisti del meet up di Pietraperzia e gli interventi del Sindaco Antonio Bevilacqua, dalla deputata regionale Claudia La Rocca, dal candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle di Barrafranca Salvatore Centonze, dall’ex candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle di Enna e consigliere comunale Davide Solfato, dal senatore Mario Giarrusso e dall’europarlamentare Ignazio Corrao.

13094220_1291991780816996_1932961886064246823_n

Il Sindaco Antonio Bevilacqua ha dichiarato: “Sono veramente commosso dalla vicinanza dimostratami dai cittadini di Pietraperzia, dai vari deputati del Movimento 5 Stelle e dai meet up siciliani; non pensavo che un atto così vile potesse scaturire in me l’effetto opposto della paura, paradossalmente mi sento ancora più forte e più determinato ad andare avanti nella direzione della legalità. In un paese come Pietraperzia abituato a far rispettare le regole in relazione alla persona che si ha di fronte, l’amministrazione sta cercando di cambiare questo modo sbagliato di pensare e far sì che la legge sia uguale per tutti, questo naturalmente non piace a chi era abituato ad essere trattato in maniera diversa e al di sopra degli altri cittadini. Un grazie speciale va a chi ha fatto sì che questa giornata potesse essere realizzata: i ragazzi degli scout, del gruppo giovani della Chiesa Madre, il Trio Marachelle, i gruppi religiosi, Filippo Milazzo, Davide Di Vendra, che hanno contribuito volontariamente; le forze dell’ordine che stanno facendo con i pochi mezzi che hanno a disposizione un grande lavoro, i deputati tutti, i meet up, i cittadini e soprattutto il fantastico gruppo dell’Associazione Volontari Pietrina che operano senza sosta a favore di tutta la comunità e che sin dal primo momento hanno dimostrato vicinanza a me, alla mia famiglia e al mio gruppo. Non smetterò mai di ringraziarli”.