martedì , Agosto 3 2021

Enna. Sindaco Dipietro incontra Confartigianato

Lunedì sera presso i locali della Confartigianato il sindaco Dipietro ha incontrato i dirigenti e i Dipendenti di Confartigianato Imprese , presenti all’incontro i componenti della Giunta e del Consiglio provinciale di Confartigianato tra cui Peter Barreca, Pierpaolo Tirrito, Angelo Schillaci, Aldo Granata, Luigi Stompo, nonché il presidente dei Pensionati Confartigianato Giovanni De Rose ,il presidente ANCOS Rosario Calcagno e il Presidente del Consorzio Eurofidi Mario Cascio.
L’incontro presieduto dal Presidente Maurizio Gulina e del segretario provinciale Rosa Zarba ha avuto come tema lo sviluppo della città di Enna i lavori sono stati aperti dal presidente Gulina che ha ringraziando il Sindaco e gli intervenuti per la loro presenza e dopo aver fatto un accenno su alcune problematiche ha passato la parola al Segretario provinciale Rosa Zarba che dopo naturalmente aver ringraziato della loro presenza gli intervenuti ed il Sindaco, ha provveduto ad illustrare il contenuto del documento stilato, che poi è stato consegnato al Sindaco Dipietro.
Confartigianato enna sindaco dipietro
Il Segretario Rosa Zarba ha iniziato la sua relazione con una premessa, dichiarando che – “la condivisione è l’elemento che consente la realizzazione dei programmi delle Amministrazioni, quanto più essa sarà ampia e diffusa, tanto più sarà facile ed agevole perseguire gli obiettivi prefissati”, dopo di che ha illustrato alcuni punti contenuti nel documento e cioè per quanto riguarda il rilancio della città, afferma il segretario Zarba – “bisogna puntare sul rilancio del patrimonio paesaggistico, sia esso naturalistico, architettonico, culturale e sul rilancio delle attività artigianali e commerciali , elementi secondo noi essenziali per uno sviluppo del territorio e del turismo. “
Pensare al rilancio della città – continua il Segretario-, puntando verso mete ambiziose, è presupposto indispensabile per far emergere le capacità , le ricchezze e le potenzialità del territorio , per poi assicurare il sostegno ai singoli settori imprenditoriali nonché ricercare e promuovere ogni possibile iniziativa che coinvolga le forze produttive del territorio rilanciando settori da tempo abbandonati, in maniera tale da trasformare sempre più, il turismo di “passaggio” in “turismo di destinazione”-.
Un altro degli argomenti che è stato trattato riguarda le politiche del lavoro, Confartigianato ritiene che, il recupero ed il rilancio delle attività artigianali, coinvolgendo i giovani in tale progetto , integrandolo con il recupero di antiche botteghe nel centro storico, creando dei percorsi turistici ad hoc che favoriscano la commercializzazione dei prodotti, prevedere degli aiuti per quei giovani che intendono intraprendere un’attività artigianale o commerciale, nel centro storico ormai sempre più deserto, possa portare benessere alla città di Enna
Il benessere sociale è fondamentale per la crescita economica del territorio, benessere sociale è anche sostegno alle iniziative imprenditoriali, attraverso un programma di inclusione e condivisione, che miri a valorizzare le professionalità e soprattutto le idee, con forme di incentivazioni ed attraverso accordi di ampio respiro, anche con gli Istituti di credito.
Un’altra richiesta presentata al Sindaco è quella di istituire il “ Baratto Amministrativo “ estendendolo anche alle imprese, baratto amministrativo i cui vantaggi sono ovviamente molti, sia per le Amministrazioni comunali che per i cittadini in difficoltà, ma i principali sono il risparmio di liquidità e la possibilità di pagare i tributi anche nei momenti di seria difficoltà economica.
I comuni, infatti, possono usufruire di lavori di manutenzione e di valorizzazione del territorio che, per mancanza di risorse dovute ai tagli dei finanziamenti, sarebbero impossibili da effettuare, mentre i cittadini ottengono sgravi o esenzioni fiscali dal proprio impegno.
Ultimo, sicuramente non per importanza, è stato trattato il problema della vivibilità della città, dove sicuramente Confartigianato si trova d’accordo per l’istituzione delle isole pedonali ma nel contempo chiede all’Amministrazione di creare le condizioni affinché non si creino disagi per la popolazione e quindi la creazione di parcheggi anche multipiano , utilizzando magari strutture gia esistenti, una fra tutte lo spazio sottostante la piazza Santa Maria del Popolo.
Il Sindaco nel suo intervento ha dichiarato che sicuramente per lo sviluppo e il benessere della città è fondamentale portare economia alla città e questo è possibile in due modi uno creando le condizioni per portare flusso di persone all’interno della città un altro modo e quello di attrarre finanziamenti ,con progetti validi.
Per quanto riguarda la prima modalità il sindaco Di Pietro a fatto riferimento al concorso di Polizia svoltosi ad Enna voluto fortemente da questa amministrazione così come la presenza del raduno dell’AVIS cosi come il 24 giugno – ha annunciato il Sindaco – ad Enna si svolgerà il raduno del Rinnovamento dello Spirito.
Il Sindaco ha fatto riferimento anche al Patto per la Sicilia e che insieme al sindaco di Caltanissetta hanno lamentato lo scarso interesse avuto dalla Regione Sicilia per le aree interne, dove hanno avuto un’affermazione di consenso dal presidente del Consiglio Matteo Renzi.
Di questo e di tanti altri argomenti si è discusso in Confartigianato argomenti che il Sindaco ha dichiarato di voler approfondire in un prossimo incontro che sicuramente avverrà a breve.