mercoledì , Gennaio 20 2021

Confartigianato Enna: solidarietà al sindaco di Troina

fabio venezia troinaL’associazione Confartigianato Imprese – Enna esprime vicinanza e solidarietà al Dott. Sebastiano Venezia, Sindaco di Troina ed al presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci per gli atti intimidatori subiti ad opera della mafia.
Il presidente provinciale dell’Associazione, Maurizio Gulina, dinnanzi a tali eventi ritiene una necessità improrogabile il potenziamento delle misure di sicurezza finalizzate alla tutela della incolumità personale di chi, come i sindaci e gli amministratori locali, sono in prima fila nel combattere il malaffare.
Invita le sedi ministeriali preposte ad offrire sistemi di sicurezza all’avanguardia e personale qualificato a tutela dell’incolumità di chi è vittima di agguati di tipo mafioso, chiedendo l’applicazione di pene severe contro gli autori di atti intimidatori che hanno finalità speculative e che rientrano nella casistica dei reati di estorsione e distrazione di fondi regionali, nazionali ed europei.
La crescita e lo sviluppo economico della nostra terra non possono prescindere dalla diffusione e condivisione dei valori di legalità e di giustizia.
Di fatti non può esistere sviluppo senza che ci sia una seria ed efficace lotta alla criminalità organizzata.
Per questa ragione nasce il dovere di sostenere ed appoggiare chiunque agisca perseguendo tali nobili obiettivi.
Questi uomini, continua il Presidente Gulina, troveranno sempre a loro fianco la nostra Associazione.
L’associazione ritiene il fenomeno criminale un cancro mortale e letale da estirpare con l’uso della correttezza comportamentale e del rispetto delle regole deontologiche.
Prende atto che la criminalità lede il senso della legalità e colpisce i punti di forza della crescita e dello sviluppo del territorio.
Confartigianato è pronta ad entrare in sinergia con gli attori istituzionali coinvolti per salvaguardare il senso della giustizia, che rappresenta un autentico pilastro su cui si fonda una società eticamente solidale e civilmente coesa.
L’associazione artigiana ha anche varato un suo Codice Etico a testimonianza di un impegno
profuso contro la malavita e il contrasto alle mafie.
E’ da sempre impegnata a far applicare le leggi e i contratti di lavoro, a favorire la crescita professionale dei propri iscritti e collaboratori e a tutelare i diritti dei consumatori, salvaguardando i principi di correttezza e la libera concorrenza.
Segue un ideale di libertà e di giustizia sociale, rifiutando di farsi inghiottire dalla mediocrità, impegnandosi con umiltà e perseveranza a migliorare la società civile e a contrastare i fenomeni delinquenziali.
A tal proposito esprime piena e incondizionata solidarietà alle vittime di azioni lesive alla libertà di autodeterminazione, sostenendo con forza l’operato di Giuseppe ANTOCI e del sindaco di Troina, Sebastiano VENEZIA, che quotidianamente sono impegnati a debellare episodi illegali che appartengono al circuito della criminalità organizzata.