martedì , Gennaio 26 2021

Amministratori e Consiglieri di Pietraperzia a seminario regionale su politiche giovanili “Giovani idee”

rocco-micciche-marco-marchese-chiara-stuppiaAnche i giovani amministratori di Pietraperzia, Rocco Miccichè Presidente del Consiglio e Chiara Stuppia consigliere comunale, hanno partecipato al seminario regionale sulle politiche giovanili “Giovani idee”, tenutosi a Campofelice di Roccella dal 10 al 13 ottobre, che è riuscito a fare incontrare, per quattro giorni, cento partecipanti provenienti da tutta la Sicilia, tra amministratori e giovani rappresentanti di associazioni e consulte.
Il progetto, finanziato della Comunità Europea attraverso il Programma Erasmus plus e promosso dall’Unione degli Assessorati con il partenariato del Comune di Villafranca e l’Associazione per la Mobilitazione Sociale Onlus, ha avuto come obiettivo principale quello di far confrontare giovani e amministratori affinché si potessero elaborare insieme idee e proposte utili per poter migliorare la condizione dei giovani nelle società e produrre insieme una politica pubblica giovanile. All’interno del progetto vi è stata anche la presentazione delle proposte di progetti elaborati dai giovani che hanno vinto il concorso “La mia idea in comune”, molti i bei progetti presentati e sviluppati nel dettaglio.
Vi sono stati anche molti interventi all’interno del seminario tra cui il coordinatore delle consulte giovanili di Palermo, Gaetano Grassadonia; Francesca Palumbo e Marco Giuliano, giovani amministratori di Montelepre; il presidente dell’Anci Sicilia Giovani, Maurizio Lo Galbo; il presidente dei Giovani Amministratori Madoniti, Roberto Domina; il Presidente dell’associazione culturale Youpolis di Ragusa e scrittore del libro “Dipende da te”, Simone Digrandi; Vito Rizzo, esperto in programmazione comunitaria e il Sindaco del Comune di Villafranca Sicula, Domenico Balsamo.
Il Presidente del Consiglio, Rocco Miccichè, ha dichiarato: “È stata una bellissima esperienza molto educativa, in quanto ha permesso di confrontarci con amministratori di tutta la Sicilia e di poter sviluppare e maturare insieme delle idee da promuovere anche sul nostro territorio>>, ha poi concluso: “Io e la consigliera comunale Chiara Stuppia, siamo stati gli unici rappresentanti sia come amministratori che come giovani al progetto della Provincia di Enna, penso che ciò sia stato un peccato in quanto queste esperienze permettono di fare rete e tentare di dare una svolta in positivo per la nostra terra”.