lunedì , Gennaio 25 2021

A19. Villarosa: consegnati i lavori per realizzazione svincolo a raso dell’area di parcheggio Ferrarelle

Villarosa. Sono stati consegnati nella mattinata di ieri da parte dell’Anas i lavori relativi alla realizzazione dello svincolo a raso in corrispondenza dell’area di parcheggio Ferrarelle. Nel giro di una settimana, l’impresa “Musumeci C.ni Gen. SpA di Letojanni (Me), aggiudicatrice della gara d’appalto, aprirà il cantiere per completare, probabilmente, i lavori tra il mese di luglio e agosto. Lo svincolo, che costituisce un altro punto strategico dell’autostrada A19 Catania-Palermo, consentirà di ottimizzare i collegamenti per l’intero territorio della parte nord dell’ennese, migliorando la viabilità e soprattutto senza più costringere all’isolamento Villarosa, come è avvenuto per oltre un anno a causa del crollo della carreggiata e la conseguente chiusura della Ss 121 nei pressi dello svincolo Ponte Cinque Archi. L’opera, infatti, finanziata dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile ma progettata dall’Anas, seppur con qualche limitazione, si rende necessaria quale via di fuga per il superamento di interruzioni viarie. Inoltre, è facile prevedere che lo svincolo Ferrarelle potrebbe diventare un’alternativa significativa in caso di chiusura, come spesso avviene, tra lo svincolo di Enna e Caltanissetta, per chi vuole proseguire il viaggio verso Palermo o verso Catania senza essere obbligato ad attraversare il caotico traffico del centro abitato di Enna bassa. “Siamo particolarmente soddisfatti –ha detto il sindaco Franco Costanza- per la consegna dei lavori attesi da tantissimo tempo. L’iter procedurale che abbiamo seguito passo passo è stato complesso ma non ci ha fatto scoraggiare poiché l’obiettivo, oltre a essere vitale per il territorio e la comunità villarosana, era anche ambizioso. Ridurre la probabilità d’isolamento di questa parte di territorio, agevolare il traffico e soprattutto andare incontro alle esigenze dei cittadini è un bene. Sono fiducioso, così come è avvenuto per il ripristino della carreggiata e del ponte Cinque Archi e della Ss 121, anche sui tempi di completamento dei lavori –ha sottolineato il primo cittadino- dello svincolo Ferrarelle che saranno senza dubbio accorciati rispetto alla naturale scadenza. Novità anche per la Ss 290, chiusa da oltre quattro anni, che da Calascibetta va verso le Madonie e il nicosiano. “Stiamo iniziando le attività propedeutiche -ci ha confermato telefonicamente l’ing. Clemente dell’Anas di Enna- per poi preparare la progettazione esecutiva. Occorreranno circa tre quattro mesi”.

Giacomo Lisacchi