giovedì , Gennaio 21 2021

Da 30 mesi chiuso il castello di Sperlinga, circa 57 mila euro per i lavori, ma quanti se ne sono persi in termini economici e di immagine!

SPERLINGA. Sopralluogo della Protezione civile al castello chiuso dal gennaio 2015 per il distacco di un masso. I tecnici hanno anche esaminato tutta la documentazione relativa al progetto di messa in sicurezza che permetterebbe di riaprire al pubblico l’antico maniero. La giunta comunale ha spiegato che potrebbe essere a questo punto il Dipartimento regionale della Protezione civile e erogare i fondi necessari, in totale circa 57 mila euro. Una cifra molto contenuta, a fronte delle enormi perdite sia in termini economici che di immagine, determinati da quasi 30 mesi di chiusura del castello con il conseguente crollo di presenze di turisti e visitatori. Il Comune, tuttavia, non ha potuto utilizzare la somma già individuata nel bilancio 2016, per i vincoli imposti dal patto di stabilità. L’amministrazione dispone già di tutti i permessi necessari ad avviare i lavori di messa in sicurezza necessari a riaprire il castello medievale, il maniero che grazie alla fama mondiale attira migliaia di turisti. Gli interventi che dovranno consolidare la parete rocciosa dalla quale a gennaio del 2015 si era staccato un masso proprio sopra l’ingresso.
La messa in sicurezza prevede la chiodatura della parete per bloccare con fibra di carbonio circa 80 metri cubi di roccia pericolante.


Giulia Martorana per La Sicilia