sabato , Luglio 31 2021

Enna. Le amministrative danno il via ad una lunga stagione politica

Enna. Si profila un finale di maggio incandescente per la politica ennese che lavora, seppur in certi casi sottotraccia, sia in vista delle elezioni regionali ma anche su nuovi scenari. In tal senso va cerchiata di rosso una data, quella del 26 maggio quando sarà ad Enna Massimo D’Alema per una lezione magistrale alla Kore sulla crisi dei sistemi democratici.
A margine di questo incontro non si può non pensare ad un incontro tra lo stesso D’Alema e Mirello Crisafulli. I due sono molto legati ed oggi nessuno esclude che il percorso politico comune possa continuare anche dentro “Articolo 1”, il movimento che l’ex premier ha fondato con Bersani dopo aver rotto con il Pd. Va però fatta una premessa perchè Crisafulli non ha mai fatto cenno sulla sua volontà di lasciare il Pd che nell’Ennese considera come una sua creatura. Se però le cose dentro il Pd dovessero mettersi in una determinata maniera (congresso provinciale, tesseramento…) allora non è da escludere l’apertura di un discorso con l’amico di sempre D’Alema e chissà che non gli ritorni anche la voglia di scendere di nuovo in campo attivamente, magari con una candidatura. Queste ad oggi sono solo voci ma, si sa, la politica è l’arte del possibile.
Il fermento coinvolge però tutto il Pd perchè non si sa ancora se il congresso provinciale, nonostante gli annunci, si terrà davvero entro il 18 giugno o se, come sembra, slitterà a dopo le regionali. E a proposito di elezioni si rincorre il tam tam delle candidature. Appare scontata quella dell’uscente Alloro che mira al sostegno dei renziani, la novità semmai riguarderebbe Luisa Lantieri che fino a qualche settimana fa era data per possibile candidata nel Pd ma negli ultimi giorni si parla con insistenza di Sicilia Futura anche se il coordinatore provinciale Rino Agnello raffredda gli animi e nega che si sia discusso su base locale e regionale di questa ipotesi. In casa Pd però non mancano le ambizioni perchè tra i nomi caldi c’è Fabio Venezia a cui si è aggiunto anche Pippo Bertini sindaco di Assoro. C’è poi chi guarda con attenzione alla possibilità di una lista dei sindaci, idea lanciata da Orlando, e nelle stanze della politica inizia a circolare l’ipotesi di Francesco Sinatra.
Nel centrodestra invece il terremoto che ha portato al cambio di commissario in Forza Italia, con Campione che ha preso il posto di Sgroi, riapre i giochi anche se la candidatura di Gaetana Palermo non sarebbe a rischio. Il rilancio dell’Mpa, partito domenica da Enna, alza le quotazioni di Paolo Colianni che lavora per far radicare di nuovo il movimento in provincia. Sullo sfondo di questi ragionamenti ci sono le amministrative di Nissoria, Villarosa, Regalbuto e Sperlinga che daranno il via ad una lunga stagione politica.