martedì , Gennaio 26 2021

La Italo-argentina Susanna Rosa Garilli, nonno di Catenanuova Vito Picardi ritrova in archivio le poprie radici

Catenanuova. Un sogno custodito una vita, in Argentina, per i due medici Susanna Rosa Garilli (65 anni) e Jorge Santana (63), così ieri, lei, ha potuto ritrovare le proprie radici catenanuovesi. Le ha ritrovate, grazie all’assessore Rita Papa, messasi a disposizione, assieme al personale dell’ufficio anagrafe, guidato dal dirigente Angela Scravaglieri e supporto di Salvatore Grasso. Accanto, anche il parroco Natalino Bellone.

E’ stata l’addetta all’archivio storico, Mariella Lentini, a ripercorrere a ritroso i dati della famiglia, fino alla nascita del nonno Vito Picardi agli inizi del ‘900, al suo matrimonio, il 5 settembre del 1920 con Venera Di Gaetano e la successiva nascita della madre del medico argentino, Carmela Picardi, avvenuta il 19 ottobre del 1921. Una esplosione di gioia misto a pianto per Susanna, che arriva da Santos Lugares, cittadina vicina alla General Paz (Buenos Aires). Susanna è nativa di Buenos Aires, lui di Temperley. Ambedue docenti medici definiti “clinici delle Forze Aeree” ed esperti in caso di incidenti aerei, per calcolare il “fattore umano”. Fanno parte dell’OASI, organismo internazionale di controllo traffico aereo con sede in Canada.

Prima volta in Italia e Catenanuova, con la speranza di ritornare poichè il tempo non è stato davvero clemente. Val la pena ricordare la presenza ad Hurlingham (Baires) dell’associazione U.SI.CA (Unione Siciliani di Catenanuova) con Gaetano Mazzaglia, Graciela Perez e Maria Ingrassia e tanti altri catenanuovesi che parlano delle loro radici catenanuovesi.

Carmelo Di Marco