martedì , Gennaio 26 2021

A19. Villarosa: consegnati i lavori dello svincolo “Ferrarelle”

FerrarelleConsegnati i lavori dello svincolo “Ferrarelle” alla presenza del sindaco di Villarosa Fasciana, dell’assessore alla viabilità del comune di Enna Scillia e l’ing. Clemente per l’Anas. Il primo cittadino di Villarosa ha ritenuto l’opera di “estrema necessità ed utilità per tutta la nostra comunità sia sotto l’aspetto sanitario, perchè consente ai soccorsi di raggiungere velocemente Enna, che per i normali spostamenti”.
Villarosa in questo modo può uscire dall’isolamento nei momenti più critici visto che dista, in questo modo, a 5 km dallo svincolo autostradale Ponte 5 Archi e a 7 km dallo svincolo “Ferrarelle” oltre ad avere la possibilità di raggiungere Enna bassa in quindici minuti.
“Penso a chi ogni giorno deve raggiungere per lavoro il capoluogo ma anche al commercio perchè in questo modo i camion non saranno più costretti a percorrere le strette salite e discese che rappresentano uin pericolo per cui rappresenta un investimento per il nostro Comune” sottolinea il sindaco di Villarosa che ha avuto nel comune di Enna, proprietario dell’area, una importante collaborazione.
Scillia: “E’ stato un onore partecipare alla consegna dello svincolo, un’importantissima bretella che consentirà di snellire il traffico ad Enna bassa nei casi in cui sarà necessario chiudere l’autostrada”. In questi casi, infatti, il traffico autostradale viene dirottato su Enna bassa creando non pochi disagi alla circolazione ma sullo svincolo “Ferrarelle” Scillia parla di «risultato di una giusta sinergia che c’è stata, e sono certo che ci sarà, con gli altri enti». L’assessore ennese pensa, ad esempio, a future collaborazioni con l’Anas e ringrazia per questo l’ing. Clemente «che incontrerò presto per alcuni progetti».
Sulla collaborazione con il comune di Enna il sindaco di Villarosa spiega che «lo svincolo è più di interesse per la nostra comunità ma senza un accordo con il comune di Enna non sarebbe stato semplice realizzare la strada». Tra l’altro, nota ancora Fasciana, «con Enna abbiamo in comune anche una parte di diga e una nostra cooperazione potrebbe portare in futuro a raggiungere altri obiettivi.