giovedì , Febbraio 25 2021

Aidone: Primo premio nazionale F@Mu alla piccola Emanuela Fauzia

Primo premio nazionale ad Emanuela Fauzia per il concorso nazionale F@MU 2017, al quale ha aderito il museo archeologico di Aidone. Il tema scelto per l’edizione passata, svoltasi nell’ottobre scorso, era “La cultura abbatte i muri”. La piccola Emanuela, partecipando all’attività del museo ,ha realizzato il disegno raffigurante il ratto di Persefone accompagnato da una didascalia personale:”Solo con la conoscenza noi bambini possiamo abbattere il muro della cattiveria“. Il disegno della bambina di 7 anni, che frequenta la classe terza C della Scuola Primaria – plesso Scovazzo – dell’ic “Cordova”,su Facebook ha ottenuto 251 like; questo le ha consentito di accedere alla selezione finale.
Il suo disegno è stato scelto su 12 disegni selezionati tra i migliori e valutato da una giuria di esperti che le hanno assegnato il primo premio con 32 punti. Secondo premio, con 26 punti, è andato al museo archeologico di Lentini (Siracusa) e il terzo, con 23 punti, al museo civico di Maglie (Lecce).“Ringrazio tutti per aver creduto in me e per avermi sostenuto- afferma la piccola Emanuela. La Giornata F@Mu al museo di Aidone è stata magnifica, abbiamo giocato alla caccia al tesoro e mi ha fatto piacere conoscere il significato del muro del pregiudizio. Ho imparato che solo con la cultura si può abbattere questo muro”.
Da qualche anno a questa parte il Museo archeologico di Aidone aderisce all’iniziativa culturale nazionale, con numerose significative attività finalizzate alla conoscenza della struttura e dei reperti in esso contenuti. L’obiettivo generale di F@Muè di far vivere il museo come luogo dove i bambini e i ragazzi possono imparare divertendosi, e insieme ai familiari avere esperienze che aiutino a renderli persone più sensibili, più creative, più attente a ciò che ci circonda. Con questo premio – affermano i vertici del museo- il nostro museo ha ottenuto due notevoli riconoscimenti, nell’edizione 2017: il primo quale menzione per il miglior progetto proposto e, con questa premiazione, il primo posto nella elaborazione grafica che Emanuela ci ha proposto”.

Angela Rita Palermo