lunedì , Aprile 12 2021

Aidone: presto un nuovo possibile intervento di diserbo presso l’area archeologica di Morgantina da parte dei marines

Aidone. Ritrovata collaborazione tra gli americani di Sigonella e la cittadina aidonese, grazie alla delegazione del comando Ncts Sigonella, che si occupa delle telecomunicazioni e dei sistemi informatici delle basi e delle unità navali ed aeree della US Navy, che è stata in visita ad Aidone. Il gruppo di 15 persone era accompagnato dal comandante del reparto Manny Cordero e dal cappellano Steven Heravy nell’ambito del progetto “Community Relation”, coordinato da Alberto Lunetta, addetto stampa italiano nella base Nas di Sigonella, che si propone finalità di creare attività di “buon vicinato”, di socializzazione e aggregazione tra i militari americani e il territorio siciliano ma anche di far conoscere meglio a questi ultimi i beni culturali, gli usi, i costumi della Sicilia. Il gruppo di 15 militari è rimasto affascinato dai riti pasquali che si svolgono ad Aidone, in particolare della funzione del Venerdì Santo della “A scisa a’crusg’” presso la chiesa Madre, che ha positivamente impressionato lo stesso cappellano protestante, il quale ha dichiarato:”Non ha mai assistito ad una funzione così coinvolgente e ricca di pathos”. Il comandante Cordero:”La visita in Aidone è stata un’occasione per scoprire i magnifici e suggestivi riti della Pasqua siciliana ma anche per rafforzare i rapporti con Aidone”. Per i marines infatti si è trattato di un ritorno ad Aidone visto che i militari di Sigonella, già quattro anni fa, hanno svolto un progetto di diserbo all’interno del sito archeologico di Morgantina. La visita quindi è stata l’occasione di riallacciare quei rapporti che comunque non si erano mai interrotti. Accolti dal sindaco Enzo Lacchiana, con uno scambio di targhe, si è discusso della possibilità di un nuovo intervento di volontariato dei militari a Morgantina, con il coinvolgimento delle scuole e delle altre associazioni di volontariato del territorio tra cui l’Archeoclub che, nella persona della presidente Alessandra Mirabella, per l’occasione, ha presentato, presso il circolo degli artigiani, la mostra di riti pasquali con le foto della Princeton University. I militari hanno avuto modo anche di ammirare la Dea di Morgantina al museo grazie a Marcello Greco, per l’occasione, guida d’eccezione. Conclude Alberto Lunetta:”Grazie al progetto “Community Relation”, negli anni, mi è stato possibile promuovere e valorizzare i beni culturali, monumentali, enogastronomici della Sicilia, particolarmente apprezzati dagli americani e di promuovere nel contempo azioni concrete di volontariato dei militari Usa nei confronti del territorio siciliano”.

Angela Rita Palermo
per La Sicilia