giovedì , Gennaio 28 2021

Gagliano: ha prestato giuramento il nuovo presidente del Consiglio, Giuseppe Candito

Gagliano. Si è insediato il primo Consiglio comunale della nuova legislatura. Durante il pubblico consesso sono state verificate l’eleggibilità e la compatibilità dei consiglieri comunali, è stato prestato giuramento e sono state elette e nominate le cariche istituzionali.

Su dodici consiglieri eletti, in undici hanno occupato i banchi dell’aula, in quanto assente e dimissionario il consigliere Carmelo Rivoli, candidato sindaco con la lista “Uniti per Gagliano”. Al suo posto subentrerà la consigliera Alessandra Cocuzza, prima tra i candidati non eletti, per la quale si procederà alla surroga nella prossima seduta. Tra i banchi della maggioranza siedono i consiglieri: Candito, Stancanelli, Timpanaro, Muscolino, Vicino, Scardilli, Palmisano, Cavallaro. Per l’opposizione si sono insediati i consiglieri: Bisignano, Marino e Raffino. A seguito delle dimissioni del consigliere Rivoli, la consigliera Bisignano ha evidenziato un difetto di plenum in Consiglio, per cui ha proposto il rinvio dell’elezione del presidente del Consiglio alla prossima seduta pubblica, dopo la surroga alla consigliera Alessandra Cocuzza, con cui si legittima il suo ingresso in aula. A tale proposta si è opposto il segretario comunale, confermando la validità del civico consesso. Si è poi votato per l’elezione di presidente e vicepresidente del Consiglio. Con otto voti a favore e tre schede bianche è stato eletto presidente Giuseppe Candito. Con lo stesso numero di voti è stata eletta vicepresidente Giovanna Timpanaro. Il sindaco Zappulla ha poi nominato i membri della Giunta. Per sé ha riservato le deleghe: personale, sanità, servizi cimiteriali, protezione civile, rapporti sindacali e contrattuali, rapporti istituzionali, polizia locale, politiche sociali. Vicesindaco è riconfermato Vincenzo Di Cataldo, a cui vanno le deleghe: lavori pubblici, urbanistica, servizi energetici, viabilità esterna ed interna, verde pubblico. L’assessore Vincenzo Giuseppe Baldi sarà assessore a: rifiuti, sport, turismo, spettacolo, agricoltura, commercio artigianato, attività produttive, rapporti con le categorie, beni culturali. L’assessore Caterina Cocuzza avrà le deleghe a: bilancio, pubblica istruzione, cultura, pari opportunità, politiche giovanili, servizi sociali. Presenti in aula anche il baby consiglio ed il baby sindaco.

Valentina La Ferrera
collaboratrice La Sicilia