martedì , Gennaio 26 2021

Calascibetta: la fontana? non ride, piange

Alla fine di luglio, proprio a ridosso della festa del Santo Patrono, San Pietro in Vincoli, sono stati attivati gli zampilli d’acqua e l’illuminazione multicolore nella vasca di Piazza Umberto I.
L’amministrazione comunale aveva voluto ad ogni costo ripristinare la funzionalità della vasca impegnando circa 50.000 euro. La soddisfazione dell’amministrazione era grande. I cittadini, tra l’altro numerosi in quell’occasione, hanno avuto la possibilità di ammirare l’opera.
È trascorso poco più di un mese e già da una decina di giorni la fontana è stata bloccata. In questi giorni, molti cittadini hanno potuto osservare che sono stati innalzati i pannelli attorno alla fontana. Alcuni operai sono intervenuti per riparare qualche inconveniente.
La fontana era stata terminata nel 1988 /’89. Negli anni Novanta l’acqua, che scorreva su lastroni di bronzo, fu chiusa perché l’acqua si perdeva. La fontana è rimasta circa ventitré anni asciutta, senz’acqua.
Questa volta l’intervento ‘riparatore’ è stato necessario subito, a pochi giorni. Risolverà il problema? Sembra di no. Corrono, infatti, voci autorevoli che la fontana continua a registrare perdite di acqua la cui consistenza è nota, se lo è, solo ai tecnici.
È proprio una fontana sfortunata. Pare proprio di sì. In atto non ride, piange. Il fiore all’occhiello del sindaco e dell’assessore, tra l’altro un tecnico, si trasformerà in un insuccesso? Si spera di no. Per i soldi pubblici che vi sono stati spesi.