sabato , Gennaio 23 2021

Leonforte: il nido dimezzato

Leonforte invecchia. Le giovani vanno altrove e altrove fanno i figli tanto che si contano più pannoloni che pannolini e le poche che restano si trovano in difficoltà con il nido pubblico. Dall’inizio di quest’anno scolastico l’asilo nido “il gioco della vita” non ha rinnovato il servizio “spazio gioco” cioè la possibilità di tenere i bambini nel pomeriggio e nella giornata di sabato.

La dicitura “Comune di Leonforte” invece che “Cuc Monti Erei” (dicitura necessaria essendo l’importo superiore ai 40.000 euro) ha reso nulla l’avviata procedura di gara d’appalto per l’affidamento del servizio a una delle cooperative partecipanti. La determina di annullamento del bando risale al 28 settembre scorso e da allora nulla è mutato. Le mamme che usufruivano del servizio ne denunciano la mancanza, dichiarando di averlo preferito ad altre realtà proprio per lo spazio gioco. “Io insegno a Centuripe e non riesco a rientrare per tempo. Lavoro anche il sabato e come me molte delle trenta mamme del nido. Quest’anno abbiamo avuto un servizio in meno e un’immutata tariffa. La mensilità, infatti, è la stessa dell’anno scorso, ma il servizio è dimezzato. Abbiamo provato anche a chiedere spiegazioni, ma niente”. Il 2018 è ormai al termine, sarebbe opportuno però provare a sbloccare questo impasse per il 2019 offrendo un aiuto concreto alle madri lavoratrici che non possono sperare nelle nonne.

La Iena leonfortese