giovedì , Gennaio 21 2021

Al Multisala Grivi di Enna in scena “A passo di valzer” per la regia di Vittorio Vaccaro

ph Gianluca Sodaro

Enna. Andrà in scena giovedì 21 febbraio, alle 20.30, al Multisala Grivi, il nuovo lavoro teatrale della compagnia “Amici del Teatro” di Enna dal titolo “A passo di valzer”, per la regia di Vittorio Vaccaro.
Si tratta di tre commedie per un atto unico tratto dalle opere di Anton Cechov, con un filo comune: l’amore. “L’orso, Una natura enigmatica, la Corista”, tre scherzi, tre momenti di leggero teatro, una farsa dal ritmo comico incalzante, dove i personaggi si muovono all’interno di spazi ben precisi.
“A passo di valzer è una messa in scena fresca, necessaria, priva di sovrastrutture, contemporanea” afferma il regista Vaccaro “ma che strizza l’occhio a quel passato italiano di commedia dell’arte, dove bastava una piccola pedana, pochissimi oggetti e la maestria degli attori”.
In scena Tiziana D’Angelo, Floriana Maria Sabato, Carlo Greca ed Elia Nicosia.
La scenografia è di Paolo Previti,  costumi di Cettina Cantalupo, trucco di Lely Mazzone, direttore di scena Pietro Valenti, assistente alla regia Floriana Maria Sabato, organizzazione di Walter Amorelli, luci e amplificazione di Marco Tumminelli e riprese video di Nicola Campisi.
I biglietti saranno acquistabili al botteghino del Cinema Grivi nei giorni e nelle ore di apertura dello stesso. Gli utili saranno destinati ai poveri della città.

Vittorio Vaccaro è attore e regista xibetano, formatosi all’Accademia d’Arte Drammatica “Nico Pepe”di Udine, dove ha avuto la possibilità di studiare con grandi maestri del teatro come, Francois kahn, Giovan Battista Storti, Giuseppe Battiston, Pier Bilan, Michele Abbondanza, Yuri AlShitz, Maril Van De Brook, Luigi Lo Cascio, Julie Stanzak, Serena Sinigaglia, Sheila Raschi, Marco Sgrosso, Michele Bartoli, Renata Molinari, Andrea Collavino, Carlo Cecchi e altri ancora del panorama internazionale. Ha fatto parte di varie compagnie teatrali e ha lavorato per varie agenzie di spettacolo. Tra i lavori più rappresentativi nel 2012 lavora con il regista Eimuntas Nekrosius in Lettere a Lucilio di Seneca produzione del teatro Olimpico di Vicenza, e nel 2013 con Vita Di Galileo sempre con la regia di Nekrosius.
Nella stagione 2015 lavoro come attore per il Teatro Stabile di Catania nella produzione Socrate di Vincenzo Cerami.
Dal 2014 al 2016 frequenta il Lab Zelig, un palcoscenico di idee e di scrittura comica dove prova alcuni dei suoi personaggi che porta in giro per teatri e piazze con lo spettacolo comico “come babbuini depressi”.
E’ ideatore e direttore artistico del festival Mythos al teatro San Babila di Milano per la stagione 2016/2017 e 2017/2018 e fondatore delle officine del teatro presso il teatro Alle Vigne di Lodi.
Negli ultimi anni nelle vesti di attore lo si vede, non solo in teatro, ma anche in produzioni televisive e cinematografiche, che vanno dalla pubblicità alla sit-com ai film per la tv, prodotti da Magnolia, I.T.C Movie, Nova Film, Sky, Mediaset, Taodue Film, Indiana, Rai. Attore nella fiction “Squadra Antimafia 4”, nelle sit-com “Piloti”, Il mio amico Babbo Natale, La Strana Coppia, Camera Café ultima edizione 2018, e su vari corti indipendenti.


Livia D’Alotto