martedì , Marzo 9 2021

Terremoto politico ad Aidone sulle dimissioni del commissario straordinario locale di Forza Italia

Aidone. Terremoto politico ad Aidone, il prof. Nino Costanzo si dimette dalla carica di commissario straordinario locale di Forza Italia. Le dimissioni arrivano a pochi giorni dalla conclusione delle amministrative di Aidone per il rinnovo del sindaco e del consiglio comunale. Le sue affermazioni lasciano pochi dubbi di interpretazione alla nota di biasimo che lo stesso ha inviato al Commissario provinciale di Forza Italia Salvatore Campione in cui comunica la decisione. Il prof. Costanzo era uno dei quattro candidati a sindaco del comune di Aidone. Ad inizio candidatura, Costanzo palesava tutta la sua soddisfazione per la candidatura che trovava il sostegno dell’area del centro/destra e di Fi in particolare: “È con grande orgoglio – diceva- e una certa sensazione di adeguatezza che mi accingo con amore e dedizione a candidarmi. L’orgoglio deriva dall’essere stato proprio io designato nell’area di centro-destra quale Sindaco di Aidone. La sensazione di adeguatezza l’avverto perché vivo il perfetto sincronismo con questa ala della politica che ha voluto affidarmi nelle liste di Forza Italia il compito e la funzione”. Alla notizia della designazione di Costanzo, lo stesso Campione affermava: ”Siamo ovviamente contenti di sostenere la candidatura del prof. Costanzo. Persona seria e politicamente preparata, l’amico Nino ha già ricevuto attestati di stima da diverse componenti dei partiti di centro-destra, in uno dei comprensori culturali e naturalistici più interessanti della Sicilia centrale. Al prof. Costanzo va tutta la nostra stima e il sostegno. Per quanto ci riguarda faremo del nostro meglio per appoggiarlo e collaborarlo in questa tornata elettorale tifando ovviamente per lui e per i candidati della sua lista”. Costanzo ha condotto un’intensa campagna elettorale in “nome della lealtà e onestà” sostenendo con forza il suo programma e la sua coalizione. Ciò però non è bastato, perché l’esito delle votazioni, pur di tutto rispetto (ha riportato 224 voti) non è bastato. Duro l’affondo di Costanzo a Campione. Nelle sue parole tutta l’amarezza per essere stato lasciato solo: “Lei – dichiara Costanzo- dottor Salvatore Campione, non ha ancora chiesto scusa della latitanza elettorale da Aidone degli organi di Forza Italia. Dinanzi alla già evidenziata mancanza di presenza, e dunque di buonsenso, in vista delle necessità pratiche ignorate da Forza Italia ennese nel corso della campagna elettorale in questione. Ritengo, lo ribadisco, di dimettermi da commissario di Forza Italia di Aidone, con decisione irrevocabile e sofferta ma inevitabile”.

Angela Rita Palermo