mercoledì , Gennaio 20 2021

Valguarnera. Concetta Dragà contesta l’operato del presidente del Consiglio Scozzarella

Valguarnera. “Non si può discutere una mozione, una interpellanza, un atto di indirizzo, in assenza del proponente”. A dichiararlo il capogruppo di FI Concetta Dragà, latrice di una mozione presentata al presidente del consiglio Enrico Scozzarella in data 4 aprile scorso, con all’oggetto “installazione dei rallentatori di velocità”. Tutto ciò in netto contrasto con l’art. 54 del regolamento per il funzionamento del Consiglio e l’art. 12 della Statuto Comunale. “Impropriamente –afferma la capogruppo- il 21 maggio scorso veniva trattata, letta e discussa da un componente di altro partito e in modo discutibilissimo la mia mozione, ponendola ai voti da parte del presidente del consiglio. Per tutto ciò, ancora una volta sono costretta a contestare il modus operandi di questa presidenza che continua ad esercitare il proprio ruolo impropriamente e non in garanzia, appoggiandosi solo ed esclusivamente ad un sistema fatto di numeri”. Alla luce di tutto ciò la Dragà chiede al segretario comunale parere di legittimità sulla correttezza formale e sostanziale dell’atto e al presidente del consiglio l’inserimento della mozione, con assoluta urgenza, al consiglio comunale di giorno 14 giugno.

Rino Caltagirone