venerdì , Maggio 7 2021

Piazza Armerina. Omicidio Enrico Coco: per Mario Grillo chiesto il rito abbreviato

Mario Grillo

Piazza Armerina. Mario Grillo, classe ’66, gravemente indiziato del delitto di omicidio nei confronti di Enrico Coco, di anni 44, artigiano fabbro, deceduto a seguito di accoltellamento da parte del Grillo, avvenuto il 30 maggio 2018. A seguito dell’istanza del difensore Sinuhe Curcuraci, dell’accertamento medico legale del PM che ha dimostrato la fatalità dell’evento, in alcun modo voluto dal Grillo, sostituita la misura cautelare in carcere con quella degli arresti domiciliari.
Ed a seguito della perizia del medico legale, dott.Cataldo Raffino, è stato derubricato il capo di imputazione da non più omicidio volontario ma preterintenzionale, Mario Grillo è da tempo libero.
Tutte le persone offese si sono costituite parte civile con avv. Francesco Alberghina ed il solo Coco Fabio con l’avvocato Giammarco Pace.
Il difensore di Mario Grillo, avv. Sinuhe Curcuraci, ha chiesto il rito abbreviato. Udienza rinviata per la discussione finale e sentenza al 12.12.2019 – Gup La Placa.