giovedì , Febbraio 25 2021

Addio a Calogero Gliozzo, il 27enne di Nissoria affetto da linfoma

Nissoria. La scorsa notte è morto Calogero Gliozzo, il 27enne affetto da linfoma che aveva lanciato una raccolta fondi online per sottoporsi ad una terapia sperimentale in Israele, dando vita ad una grande gara di solidarietà. La sua storia aveva fatto il giro del web e dell’Italia. Solo lo scorso mese di giugno sulla sua pagina Facebook ne era stata dichiarata guarigione. Poi, improvvisamente, il lutto: “Questa notte, il nostro amato Calogero ci ha lasciati – si legge in un post firmato dalla sua famiglia – La malattia dopo essere stata debellata grazie alla Car-t è tornata inaspettatamente. Stiamo preparando il viaggio di ritorno a casa. Ci vorrà qualche giorno. Grazie a tutti per la vostra vicinanza”.
Calogero, studente di 27 anni della provincia di Enna, aveva scoperto nell’aprile del 2017 di essere affetto da un tipo di linfoma molto aggressivo. Nonostante le cure all’ospedale di Pavia, non era riuscito a sconfiggere la malattia. La sua ultima speranza, dunque, restava quella di sottoporsi alla Car-T, una terapia sperimentale che in Italia non è ancora disponibile e per la quale sarebbe dovuto volare a Tel Aviv. Per lui si è mobilitato il web: una vera e propria gara di solidarietà che fino ad ora ha consentito di raccogliere oltre centinaia di migliaia euro su GoFundMe. Cosa che è riuscito a fare, accompagnato dalla sorella Sandra. Poi, a giugno 2019, l’annuncio via social tanto aspettato: il tumore era in remissione totale.

news precedenti:
Nissoria: buone notizie per Calogero Gliozzo, il male sarebbe sparito
La comunità si mobilita per sostenere Calogero Gliozzo nella sua battaglia