giovedì , Febbraio 25 2021

Il boss reggente del clan di Cosa Nostra nell’ennese condannato a 26 anni

SEMINARA Salvatore
Il Tribunale di Enna ha condannato a 26 anni di reclusione per associazione mafiosa il presunto boss Salvatore Seminara, 74 anni, ritenuto il reggente di Cosa nostra in provincia. Assolto, invece, “per non avere commesso il fatto”, in accoglimento della richiesta del Pm, Alessandro Trovato, 57 anni, di Troina. Nei confronti del capomafia il Tribunale ha disposto l’interdizione dai pubblici uffici durante l’esecuzione della pena e tre anni di libertà vigilata dopo la fine della condanna.
La sentenza riguarda il processo ordinario, sei indagati sono stati già giudicati in abbreviato, nato dall’operazione ‘Goodfellas’ condotta dalla polizia di Enna e coordinata dalla Dda di Caltanissetta. Secondo l’accusa, il gruppo, oltre a imporre il pizzo a commercianti e imprenditori, grazie a intimidazioni e danneggiamenti, avrebbe permesso ad alcuni degli imputati di operare senza concorrenza a Leonforte e Agira.