mercoledì , Gennaio 20 2021

A Valguarnera sospeso mercato e festa di San Giuseppe. EuropaVerde chiede rimborso per le attività economiche che subiscono danni

l Sindaco di Valguarnera ha emesso ordinanza per il contrasto e il contenimento dell’epidemia Covid 19 (coronavirus). L’ordine è il risultato del decreto legge emesso dal governo. A Valguarnera in particolare è stata annullata la festa di San Giuseppe, il mercato settimanale e tutti gli eventi che coinvolgono folle di persone. L’ordinanza è valida fino al giorno 3 aprile 2020.



Il portavoce provinciale di EuropaVerde Alfonso Gambacurta ha diramato la seguente nota:

“Con gli amici Verdi della Federazione di Valguarnera avevamo pensato ieri di scrivere al Sindaco Francesca Draià per chiederle di attivarsi per rimborsare gli esercenti locali, i panificatori, i bar e ristoranti, le botteghe e i b&b, per la mancata celebrazione della Festa di San Giuseppe. Non vogliamo che il nostro gesto venga strumentalizzato a fini politici o di campagna elettorale e quindi preferiamo fare un appello di buona volontà sui social al Sindaco, al nostro parlamentare nazionale locale, che è componente della Commissione Attività produttive della Camera dei Deputati ed ha gli strumenti e i mezzi politici per attivarsi, all’amministrazione comunale, alla maggioranza e alle opposizioni comunali. Tra le misure varate dal Governo per affrontare l’emergenza Coronavirus vi è la creazione di un fondo per rimborsare le attività economiche che subiscono danni e mancati introiti a causa delle restrizioni e delle limitazioni per evitare il contagio. Secondo una forfettaria stima economica da noi elaborata, il danno economico per il rinvio della festa di San Giuseppe a Valguarnera, si aggira a circa 300.00€. Il mancato introito da parte delle attività commerciali è documentabile grazie alle fatturazioni, ricevute e scontrini emessi durante la settimana di San Giuseppe del 2019. Invitiamo il Sindaco, in collaborazione con il deputato locale e tutte le forze politiche ad attivarsi con celerità, presso gli assessorati regionali e i ministeri competenti per verificare la fattibilità e la possibilità del rimborso economico alla comunità valguarnerese per mancato introito ed attivare gli iter e le procedure necessarie. In un momento delicato e particolare per il nostro Paese, siamo chiamati tutti a superare le barriere politiche, ideologiche e partitiche per supportare il lavoro delle istituzioni locali, regionali e di governo al fine di essere vicini ai cittadini, agli ammalati e alle attività economiche che stanno subendo danni incalcolabili. Noi Verdi ci siamo, ma siamo consapevoli che solo se lavoriamo tutti insieme per il bene comune, possiamo farcela!”.