domenica , Gennaio 24 2021

Coronavirus, l’emozione di una infermiera di Enna di lavorare in corsia a Milano

Le dott.sse Federica Capizzi (di Enna) ed Emanuela Zippo hanno voluto condividere non solo con l’azienda Ospedaliera “Gaetano Pini” Presidio Ospedaliero C.T.O. di Milano dove prestano servizio, ma anche con tutti i colleghi del reparto un’esperienza vissuta in corsia al tempo del Coronavirus che le ha molto emozionate. Riportiamo di seguito il loro racconto:

Abbiamo deciso di condividere con voi quello che è successo qualche giorno fa a lavoro. Un paziente di 80 anni da tempo non riusciva a veder la figlia a causa delle limitazioni imposte dall’emergenza Coronavirus. Potete immaginare quanto questo lo rendesse triste. Abbiamo quindi deciso di fargli una sorpresa e, in accordo con la figlia, abbiamo fatto una videochiamata per permettere loro di vedersi.

Ma sapete qual’è stata la verità? La sorpresa è stata fatta a noi da lui che emozionato per un gesto che non ci è costato nulla. Lui, con quella voce tremante e gli occhi pieni di gioia, è riuscito a oltrepassare le barriere fisiche che ogni giorno siamo costretti a indossare per tutelare noi e loro. E’ riuscito ad oltrepassare guanti, mascherine, visiere, camici e ci è arrivato dritto dritto al cuore, emozionandoci come solo le cose belle sanno fare”.