giovedì , Gennaio 21 2021

Il Biancavilla offre all’Enna Calcio il posto in serie D

Calcio dilettantistico in grande fermento ed in grande difficoltà visto che sono tante le società calcistiche che rischiano di non poter partecipare al campionato di competenza in quanto mancano le disponibilità finanziarie causate dall’allontanamento degli sponsor per difficoltà obiettive a causa del coronavirus. L’Enna si è vista recapitare, anche se telefonicamente l’offerta del Biancavilla disponibile a cedere il posto nel campionato di serie D. Si parla anche di una richiesta di 150 mila euro che il presidente dell’Enna Calcio, Enzo Grippaudo, smentisce, quindi bisogna valutare l’offerta ed anche le proposte che fa il Biancavilla visto che la società catanese non è nelle condizioni attuali di poter partecipare al campionato di serie D. In verità di cessione di titolo sportivo l’Enna Calcio ne ha ricevute quattro della serie D ed una addirittura della serie C, ma sono offerte che la società gialloverde esamina con grande attenzione perché prima di dare una risposta deve essere nelle condizioni di poter esaminare la situazione finanziaria, la possibilità che gli sponsor avuti lo scorso anno possano ripresentarsi magari con un contributo maggiorato. C’è da aggiungere che il direttore sportivo del Rosolini, Antonio Restuccia, è stato contattato dall’Enna Calcio, che nel corso del campionato di Eccellenza aveva rotto il rapporto con Giovanni Martello. Anche in questo caso si tratto di approcci che allo stato attuale sono a livello verbale senza decisioni definite. L’Enna Calcio chiaramente vuole vederci chiaro ma soprattutto vuole essere nelle condizioni di poter stabilire quale è la sua realtà finanziaria, quali sono le sue possibilità reali, quanti sono i giocatori tesserati che possono far parte della squadra il prossimo anno. L’allenatore Roberto Torregrossa e lo staff tecnico sono stati confermati, c’è anche la disponibilità dei giocatori locali e degli argentini, quindi bisognerà vedere quale cammino vuole intraprendere la dirigenza gialloverde, che sino ad ora si è comportata in maniera egregia e responsabile. Fare il salto in serie D ? Ma ci sono le possibilità economiche per disputare il campionato ? Sono interrogativi questi che vanno esaminati con razionalità e serenità.