giovedì , Febbraio 25 2021

Palio Piazza Armerina. “Al mio segnale, scatenate l’inferno” (quello economico finanziario)

Vi ricordate il film “Il Gladiatore”? Bene, al segnale del protagonista Russell Crowe, l’armata a suo seguito avanza senza indugio. Anche all’interno dell’amministrazione Cammarata abbiamo un Russell Crowe ed un’armata a seguito che, senza indugio, “scatenano l’inferno”, sì, ma quello economico finanziario. La città di Piazza Armerina, è conosciuta per l’ubicazione nel proprio territorio del sito UNESCO “Villa Romana del Casale”, così come per la rappresentazione storica dell’ingresso nella città, dei normanni guidati dal Conte Ruggero d’Altavilla, i quali combatterono una pseudo guerra santa per scacciare gli arabi dalla Sicilia, la battaglia fu vinta ed il cospicuo bottino inviato a Roma. Il problema è che, la battaglia fu vinta a Cerami, Ruggero non sarebbe mai venuto a Piazza Armerina e agli arabi oltre al bottino, furono tolti anche quattro cammelli, il tutto inviato al Papa. Il Papa riconoscente del gesto, diede l’indulgenza plenaria a Ruggero … il quale (andate a studiare la storia, non ve la posso raccontare tutta io)… Ora, tutti sappiamo che la storia si tramanda nei secoli, ma che dopo secoli si possano rivivere situazioni simili, è strabiliante è peggio di un dejavu. Quindi, stiamo parlando del “Palio dei Normanni”. Il sindaco di Piazza Armerina, ormai da giorni e su tutte le “testate” giornalistiche, esistenti e non, sta pubblicizzando il Palio in tutte le salse, sottolineandone la rimodulazione anti-Covid, e tutto contento, attraverso una sua video comunicazione, ha dichiarato che: ”l’edizione del Palio dei Normanni 2020, si trasformerà anche in un documento cinematografico in grado di fare conoscere questa festa in tutto il mondo, è stato trasformato anche in un videogame disponibile sulla piattaforma Gamindo”… Gamindo è una piattaforma di giochi, che permette di donare in beneficienza giocando… “.Le 19mila giocate gratis produrranno un bonus di 500 euro da donare alla Cattedrale” … E dopo le 19mila giocate a chi andranno le altre donazioni?
Russell, in vista di tutto ciò, ha organizzato le truppe ed al suo braccio destro ha chiesto di trovare quanti più danari possibili necessari per la battaglia. Servono: “soldi, denari, oro, argenti e monete; pubblicità; sceneggiature e sceneggiatori; coreografi e truccatori; ballerini e attori”… ”Scusa Russell se mi permetto, ma il palio non necessita di cavalli e cavalieri?”…” Quest’anno è stato rimodulato: canteremo, danzeremo, reciteremo, suoneremo e poi “capamu” (Scapiamo)”, e chi vorrà essere dei nostri pagherà”… E infatti, è stata approvata dalla Giunta Comunale una delibera la nr.75 del 21/07/2020 con la quale si approva un programma finanziario di tutto punto, pur con l’ente in dissesto. Il programma finanziario prevede: ” Euro 85.000 Imposta Tassa di Soggiorno… ” Quale tassa di soggiorno? Quella relativa all’anno 2019? Ma quella non è stata tutta quanta spesa? Non si era a meno 15.000 euro, che sarebbero stati spesi con l’ipotesi che questa somma doveva rientrare e che invece così non è stato? Alle entrate correnti si hanno ben 50.000 euro per contributi finalizzati al turismo, per “ la partecipazione al bando di finanziamento all’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo presentato il 27/06 2020”… presentato peraltro da un privato, il comune non poteva presentarlo perché in dissesto. Da sottolineare che, se dovesse essere finanziata tale somma, non sarà accreditata prima dei 120/180 giorni e comunque con in allegato un rendiconto delle effettive spese effettuate… chi anticiperà? Andiamo avanti e analizziamo le voci più consistenti, per esempio: ”Predisposizione palchi, gruppi elettronici, service Euro 20.000… servizio veterinario Euro 4.000… Compenso regia, sceneggiatura, coreografia, visagisti e truccatori, ballerini e attori, ufficio stampa Euro 33.000 … Azione promo pubblicitaria inclusa la realizzazione di una applicazione online di un video gioco “Palio dei Normanni, Euro 15.000 (ah ecco chi paga il videogame)… Contributo alle Associazioni di quartiere Euro 12.000 (????????)… spese varie Euro 5.000… e dulcis in fundo ma molto in “fundo”… Euro 24.500 per attrezzerie, vestiario e armi”… Comeeeee? Ma non erano stati acquistati lo scorso anno? Di certo, si conoscerebbe chi avrebbe acquistato ma si sconosce chi e come e con quali soldi sarebbero, o si continuerebbe, a pagare. Non abbiamo finito, Russell chiede: “quanti soldi disponibili in bilancio?”… “Russell, a nostra disposizione abbiamo Euro 93.843.55”… ”Per bacco, ma non avevamo un disavanzo di dieci milioni di euro? Questi in quale capitolo erano inseriti?”… “Russell, ma chi domandi fai?”… ”Vedo anche una prenotazione d’impegno sugli incassi della tassa di soggiorno per l’anno 2020, ci sono stati turisti a Piazza Armerina e io non ne ho saputo nulla?… ”No Russell, erano gli ultimi cinesi arrivati prima del decreto di chiusura, sono stati ospiti a pagamento, li abbiamo messi a cucire mascherine, saranno rimessi in libertà giorno 25 per l’apertura della Villa di notte così nessuno se ne accorgerà”… ”Ottimo, ottimo”… Per finire, la giostra, per chi volesse partecipare come spettatore, sarà contingentata ed a pagamento fino ad Euro 15,00, la stessa cosa se avrete intenzione di partecipare alla consegna delle chiavi in Piazza Duomo. Facciamo un bel totale, per un comune in dissesto, l’estate Armerina verrà a costare Euriii 300.000, ahhh mannaggia solo perché trattasi di un ente in dissesto “abbass’nò!!!!!”. Per quanto riguarda l’acquisto dei biglietti per la visita in notturna della Villa Romana, voci di corridoio fanno sapere che è possibile fornirsene anche a “UmmaUmma”, centro accreditato di alta esperienza, perciò se non riuscite online “chiedete e vi sarà dato, bussate e vi sarà aperto”… ma l’Assessore Samonà lo sà? Ed il Direttore? … chissà come andrà. Il Palio, che da sempre è stato dedicato alla Patrona di Piazza Armerina, diventerà un videogame… in nome del sacro si profana ed in barba a tutta la normativa vigente si “inganna”, è bastato un segnale per scatenare “l’inferno”… Amen

Anna Zagara