mercoledì , Aprile 14 2021

Giovani Democratici Enna: amministrative, incompatibilità di candidato funzionario ufficio collocamento?

Sempre più aspra la campagna elettorale per le amministrative del comune capoluogo. I Giovani Democratici di Enna sollevano un quesito/dubbio affermando: Cominciamo citando la norma, così da andare dritti al punto: “Il personale che riveste funzioni direttive negli uffici o nelle sezioni circoscrizionali del collocamento non può essere candidato alle elezioni dei consigli comunali e provinciali della Sicilia.
L’articolo sopracitato è il 18 comma 2 della Legge Regionale n°36/90.

Ora, non vogliamo peccare di tracotanza e per questo scriviamo qui non per accusare ma in cerca di chiarimenti. Di certo ci sarà qualcuno che saprà rispondere al nostro quesito, qualcuno più esperto di noi che, umilmente, la giurisprudenza la studiamo ancora; ci risulta che in una delle liste a sostegno dell’attuale amministrazione, precisamente nella lista Siamo Enna, sia candidato un funzionario amministrativo presso i servizi di collocamento di Enna.
A norma di legge si tratterebbe di un incandidabile.

Il dubbio sorge spontaneo: come mai un incandidabile o presunto tale si trova candidato al Consiglio Comunale? Qualcuno ha verificato se il candidato in questione è in possesso dei requisiti di candidabilità previsti da legge?
Speriamo vivamente che tra la vasta platea di giuristi a sostegno dell’attuale amministrazione qualcuno sia in grado di darci risposte perché, a nostro modo di vedere, la politica è cosa seria e presentare un candidato che non può essere eletto altro non è che una scorrettezza politica, una presa in giro per gli elettori. Siamo disposti veramente ad arrivare a tanto pur di racimolare qualche voto di lista in più?