venerdì , Gennaio 22 2021

La stazione ferroviaria Calascibetta-Enna sarà spostata a Sacchitello

La nuova direttrice ferroviaria veloce Palermo – Catania è ormai quasi realtà. Da giorni stiamo lavorando nelle Commissioni e in Consiglio al progetto. Una nuova stazione, moderna e dotata di ogni servizio permetterà di raggiungere Catania in 30 minuti, Palermo in 50. Così inizia la nota del Consigliere comunale di opposizione, Marco Greco, da sempre sensibile alle problematiche giovanili e studentesche. “Tutto bellissimo se non fosse che… la stazione sorgerà a Sacchitello! – afferma Greco – il rischio è quello di avere un Cattedrale nel deserto! Come faranno gli studenti universitari ed i pendolari a raggiungere la nuova stazione senza un collegamento con Enna bassa?. Ieri mi sono fatto portavoce di questa esigenza suggerendo a tutto il Consiglio Comunale di lavorare affinché, qualora non sia possibile far sorgere la stazione più vicina al centro urbano, quanto meno la si colleghi attraverso un binario secondario ad una altra piccola fermata che arrivi direttamente ad Enna Bassa, così da permettere a tutti gli studenti e non solo di recarsi anche a piedi a prendere il treno! Devo dire, con sommo piacere, che su questo grande tema in Consiglio Comunale siamo tutti d’accordo: la nuova stazione deve essere direttamente collegata col centro Universitario!”.

n.d.r: quindi sarà disattivata la stazione ferroviaria attualmente esistente di Calascibetta-Enna?