venerdì , Febbraio 26 2021

Prete accusato di violenza sessuale, perquisizioni in seminario a Ferrara: sequestrati computer e cellulare, l’avvocato difensore: denuncia totalmente infondata

Sono state effettuate perquisizioni in seminario a Ferrara e sono stati sequestrati il computer e il telefonino del parroco indagato dalla procura di Enna per violenza sessuale aggravata, per fatti risalenti agli anni tra 2009 e 2013.

Il parroco era stato denunciato a dicembre da un giovane di 27 anni che al tempo ne aveva 15 (mentre il parroco risulta fosse ancora solo un seminarista) e dal 2019 si trova a Ferrara, dove è stato trasferito per seguire un dottorato di ricerca.

Da quanto si apprende, gli inquirenti hanno effettuato uno primo esame sui dispositivi elettronici del prete alla ricerca di immagini di nudità, senza trovare riscontri. Seguiranno in ogni caso verifiche tecniche più approfondite.

“Siamo contenti che gli inquirenti facciano tutti gli accertamenti del caso, la denuncia è totalmente infondata”, assicura l’avvocato Denis Lovison, contattato da Estense.com, che insieme al collega Antonino Lizio del Foro di Catania assiste il parroco.

by estense.com