domenica , Giugno 13 2021

Il Museo Archeologico Regionale di Centuripe dimenticato dal Parco Archeologico di Catania

Giornata dei Beni Culturali siciliani in onore di Sebastiano Tusa.
Il Museo Archeologico Regionale di Centuripe dimenticato dal Parco Archeologico di Catania


Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, Assessore Regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, scompariva il 10 marzo del 2019 in un disastro aereo in Etiopia. La Regione Sicilia ha quindi deciso di onorare la sua memoria attraverso la “La Giornata dei beni culturali siciliani” ogni anno in data odierna. Purtroppo per il Museo Archeologico di Centuripe, la ricorrenza di tale scomparsa e, quindi, la mancata organizzazione di eventi ad esso legati, è la conferma di come, il Museo Archeologico di Centuripe, sia del tutto dimenticato, anche in questa occasione, da parte del Parco Archeologico di Catania. Da anni il Museo Archeologico di Centuripe riversa in una situazione di completo abbandono; nessuna attività didattica, scientifica e di valorizzazione, per non parlare dei siti archeologici che sono completamente lasciati in balia di loro stessi.
La collezione del Museo Archeologico, è tra le più omogenee della Sicilia, poiché proviene solo ed esclusivamente dal territorio e vanta opere d’arte importantissime: dal più antico ritratto femminile mai ritrovato in Sicilia a una serie di statuette fittili di altissimo pregio artistico; da esempi di “vasi centuripini” a un gruppo scultoreo in marmo tra i più belli del periodo imperiale siciliano.

Eppure, l’agognato rilancio del territorio, che dovrebbe passare anche attraverso questa preziosa e importante collezione Regionale, non trova interlocuzione. Per queste e altre mille ragioni e per lanciare un grido d’allarme all’Assessore Regionale Alberto Samonà, il sindaco di Centuripe lancia, proprio oggi, l’iniziativa “UN POMERIGGIO AL MUSEO” , innanzitutto per onorare il compianto Assessore Tusa ma anche per far accendere i riflettori su questo straordinario ma trascurato territorio.
Per Salvatore La Spina, infatti: “è molto grave che il Parco Archeologico di Catania e della valle delle Aci , dai vari eventi organizzati, abbia escluso il nostro Museo Archeologico, fiore all’occhiello di tutta la comunità, punto nevralgico della storia siciliana e luogo a cui Tusa era molto legato. Proprio per questo, oltre a far appello all’Assessore Samoná, abbiamo deciso di organizzare, ugualmente, le visite al Museo, invitando i cittadini a incontraci oggi pomeriggio dalle 15.30 e, nel totale rispetto delle norme anti-Covid, partecipare alle visite guidate a cura dei volontari che , in piccoli gruppi, ci condurranno tra le meraviglie del nostro gioiello”.
Per l’Amministrazione Comunale infatti, non potrà esserci un vero e proprio rilancio del territorio senza che questa collezione non avrà la giusta considerazione, Centuripe è a tutti gli effetti una “CITTA’ IMPERIALE” e come tale deve essere considerata.