venerdì , Settembre 24 2021

Nicosia: 3 e 4 settembre premiate le opere del concorso “Impavidarte – #Iorestoacasa”

Nelle giornate del 3 e 4 settembre, presso l’Aula Consiliare del Comune di Nicosia si è tenuta, a porte chiuse e con presenze limitate ai soli organizzatori e Autori con i propri accompagnatori, la cerimonia di premiazione del concorso artistico letterario “Impavidarte – #iorestoacasa”. Questo concorso, bandito nel marzo 2020 a seguito del lockdown, può essere visto come una terza edizione del Concorso “Impavidarte – la biennale della Cultura” (sospeso a causa delle restrizioni imposte) ma in una versione ai tempi del Covid, limitata ad Autori Siciliani e a sole due sezioni: artistica e poetica. Ma, nonostante tutto, più di 100 opere sono pervenute in Segreteria sancendo, quindi, ancora una volta un interesse nei confronti di questa “scommessa culturale”. E nelle serate del 3 e 4 settembre diversi Autori da tutta la Sicilia si sono riversati a Nicosia per la cerimonia di premiazione (gli Organizzatori hanno, comunque, permesso a chi non si fosse sentito di partecipare alla manifestazione per la legittima paura del Covid di poter usufruire di una consegna del premio via posta, cosa che avverrà nei prossimi giorni).
La prima sera sono state premiate le opere afferenti alla sezione Artistica. Dopo un saluto da parte del fondatore del concorso Alain Calò e del Presidente del Consiglio Comunale Antonio Pagliazzo si è proceduto alla consegna dei premi.
La classifica ha visto trionfare Giuseppa Di Bella con l’opera “”Ripariamoci” ci aspetta un mondo migliore”, al secondo posto Adriana Bontempo con “La bellezza è l’unico ponte che ci collega con l’infinito”, al terzo posto Roberto Fiscella con “Ritorno alla Libertà”, premio della critica per Irene La Porta con “Freestyle”.
La seconda sera è stata invece la volta delle poesie. Durante la serata è intervenuto anche il Sindaco di Nicosia Luigi Bonelli e Daniele Pidone, Coordinatore dell’Ufficio Staff del Sindaco, che hanno fortemente creduto in questa iniziativa e non hanno fatto mancare il loro appoggio, Ignazio Spadaro come rappresentante dell’U.N.L.A. di Ispica diretta da Antonino Lauretta che ha dato un contributo per la buona riuscita del premio e Leonardo Caltabiano quale rappresentante della Giuria della sezione Poesia.
La classifica per questa seconda sezione ha visto trionfare Rossana Neri con l’opera “Il Profumo dei Ricordi”, al secondo posto Gaetana Barcellona con “Schegge”, al terzo posto Daniela Trovato con “Panchina” ed ex aequo premio critica per Simona Ficarra con l’opera “Freschezza” e Carla Livolsi con “28 Maggio 1453: l’ultima veglia di Bisanzio”.
In ambedue le sere, oltre a mostrare le opere al pubblico presente, a ciascun Autore è stato dato spazio per poter parlare dell’Opera in modo tale che la serata fosse tutta votata alla celebrazione dell’Opera e dell’Autore, uno scambio culturale e un confronto e dialogo tra diverse sensibilità.
Ricordiamo, inoltre, che oltre alla classifica, vengono attribuite delle menzioni speciali che saranno rese note non appena verrà completata la consegna via posta ai vari Autori Premiati.
Alla fine della Cerimonia gli Organizzatori hanno invitato tutti alla prossima edizione del premio, la nuova biennale che tornerà come quella vista nel 2018-2019 e che verosimilmente, situazione pandemica permettendo, partirà nel 2022 per concludersi nel 2023.