venerdì , Settembre 24 2021

Dario Azzolina neo segretario PD di Piazza Armerina

Si è svolto ieri nella sala conferenze del Convento di Sant’Anna il congresso del Partito Democratico di Piazza Armerina, che ha visto l’elezione del nuovo segretario Dario Azzolina e del rinnovato coordinamento cittadino. Il congresso, presieduto dalla dott.ssa Tina Caliota, alla presenza del segretario provinciale Vittorio Di Gangi e del presidente provinciale Fabio Venezia, ha visto svolgersi un dibattito costituito dagli interventi dei presenti e in seguito il candidato alla segreteria Azzolina ha presentato la sua mozione, per finire poi con l’elezione dello stesso.

Il PD piazzese rinasce quindi con nuova linfa vitale, pronto ad affrontare le sfide locali e nazionali, con un occhio attento alle azioni dell’amministrazione cittadina e al mondo dei giovani, in sinergia con il Consigliere Mauro Di Carlo e il gruppo dei Giovani Democratici.
Il nuovo Segretario, inaugurando il nuovo corso del PD, ha presentato una mozione dal titolo “Ripartiamo” e ha chiesto alla giovane donna Demetra Di Dio Ciantia, che ha accettato con coraggio e determinazione, di rivestire il ruolo di Vice-Segretario.
Durante la presentazione della mozione Azzolina ha parlato di un nuovo riformismo da mettere in campo: “Un riformismo che abbia il coraggio di sfidare le destre non rincorrendole, ma mettendo in campo una gerarchia di valori alternativa e proiettata sul futuro.
Questa deve essere la nostra sfida e la sfida del Partito Democratico.
Siamo e saremo disponibili ad aiutare il nostro paese in un momento di forte crisi economico-sociale in tutte le iniziative possibili che abbiano come specifico fine quello di aiutare la nostra comunità.
Vi è la necessità di una nuova classe dirigente e politica all’altezza della sfida. Tanto in politica quanto nella società civile devono affermarsi figure in grado di coniugare ascolto, affidabilità e progettualità. Vogliamo rivolgerci ai nostri aderenti e agli elettori, a coloro che abbiamo smarrito per strada e a coloro che sono impegnati ad attuare il progetto.
L’invito ad aderire alla nostra causa è un invito esteso a tutti e a chi crede ad una proposta di vero rinnovamento e cambiamento”.
Abbiamo davanti a noi un tempo che vale la pena vivere.