venerdì , Gennaio 28 2022

Enna. Eventi estivi, PD denuncia: “pagati quattro concerti al prezzo di cinque”

Il nostro lavoro di controllo e verifica affidatoci dai cittadini in campagna elettorale prosegue” inizia così la nota stampa del segretario cittadino del PD, Francesco Rampello, che comunica:

“Questa mattina abbiamo presentato, insieme ai colleghi dell’opposizione ED e Nuova Cittadinanza, un’interpellanza per fare chiarezza sulla gestione degli eventi estivi. In particolare ci siamo soffermati ad analizzare costi e gestione degli eventi affidati alla Ditta Puntoeacapo riguardanti la rassegna “Il teatro più vicino alle stelle” relativi ai cinque concerti di punta, De Gregori, Venditti (2), Mannoia e Nannini.
Dalla nostra analisi emerge che il Comune di Enna ha liquidato l’intera somma stanziata (72.500 €). Non sfugge a nessuno, però, che la seconda data di Venditti del 02 Agosto 2021 sia stata annullata per motivi organizzativi (come riportato dal sito della ditta organizzatrice). Pertanto, non palesandosi motivi di cause di forza maggiore, l’importo relativo alla data annullata, a nostro parere, non andava liquidata (14.500 €) anzi probabilmente andavano applicate delle penali.
Abbiamo chiesto di discutere il punto durante il primo consiglio comunale utile. Serve fare chiarezza! Sicuramente il Sindaco saprà dare una spiegazione ai cittadini e alle forze di minoranza del perché l’ente e quindi tutta la cittadinanza ha pagato quattro concerti al prezzo di cinque. Non vogliamo pensare male, siamo certi che emergerà che tutto è regolare, sarebbe molto preoccupante se così non fosse.
Noi continuiamo ad usare la calcolatrice, speriamo che nessuno si offendi questa volta!” (il riferimento è rivolto alla richiesta di rimorso da parte di un Assessore dopo un recente viaggio a Todi).

(foto repertorio)