lunedì , Maggio 16 2022

Auto elettriche: Enna maglia nera d’Italia

Secondo l’analisi di Facile.it e MiaCar.it su dati ACI, a inizio anno le autovetture elettriche e ibride presenti nella provincia di Enna erano appena 256, vale a dire lo 0,24% del parco auto circolante nella provincia; la percentuale fa guadagnare a quest’area l’ultimo posto non solo nella graduatoria regionale, ma anche in quella nazionale. Complessivamente, in Sicilia le automobili elettriche e ibride erano 16.518, ovvero lo 0,49% del totale auto circolanti nella regione; seppur ancora contenuto, il numero delle vetture green nella regione è quasi triplicato (+188,5%) negli ultimi due anni (erano 5.726 a fine 2018).
Guardando la suddivisione a livello territoriale, al primo posto della classifica regionale si posiziona Ragusa, dove lo 0,75% delle auto è elettrico o ibrido, seguita dalle province di Siracusa (0,65%) e Palermo (0,61%). Valori sotto la media regionale per Catania (0,44%) e, parimerito, Messina (0,42%) e Trapani (0,42%). Chiudono la graduatoria le province di Agrigento (0,29%) e Caltanissetta (0,29%) e, all’ultimo posto, quella di Enna, dove solo lo 0,24% delle vetture è elettrico o ibrido; la percentuale fa guadagnare alla provincia anche l’ultimo posto nella classifica nazionale.
Numeri forse piccoli ma destinati a crescere se si considera che, a livello nazionale, il 38% delle auto immatricolate nei primi 10 mesi del 2021 è elettrico o ibrido; la percentuale se applicata alle immatricolazioni totali rilevate in Sicilia nel medesimo periodo, porterebbe il numero di veicoli green presenti sulle strade della regione ad oltre 35.000.
A confermare la crescente attenzione degli italiani verso i veicoli green è anche l’indagine commissionata da Facile.it e MiaCar.it agli istituti mUp Research e Norstat, da cui è emerso che quasi 7 automobilisti su 10 comprerebbero un’auto elettrica o ibrida (67,7%).