lunedì , Ottobre 3 2022

Enna. Sulla scuola di Valverde c’è chi dice no!

Enna. Sulla scuola di Valverde c’è chi dice no!
di Massimo Greco


L’annosa questione legata all’uso del complesso scolastico “Valverde” è destinata a rimanere tale e la mancata consegna dell’immobile al Comune da parte dell’ex Provincia ne è la dimostrazione. Il Comune sembra avere cantato troppo presto vittoria e, verosimilmente, la pratica amministrativa richiede un’istruttoria più esaustiva in ordine ai titoli di proprietà e di possesso. Non conoscendo la documentazione siamo impossibilitati a dare il nostro contributo, ma da cittadini prima e da organo d’informazione dopo, gradiremmo che i rapporti tra i due Enti ubbidissero assai più che a una gelosa, puntigliosa e formalistica difesa di posizioni, competenze e prerogative, a quel modello di cooperazione e collaborazione inevitabilmente sotteso alla logica istituzionale consortile del sopravvenuto ente intermedio. Se è infatti vero che la Provincia regionale è stata soppressa e sostituita dal “Libero Consorzio comunale di Enna” è altrettanto vero il Comune di Enna, considerato ope-legis capofila del nuovo ente intermedio, non può che concorrere sia alla formazione dell’indirizzo politico consortile, che ne animerà nei prossimi mesi l’azione di governo, che al controllo analogo congiunto. Non ci stancheremo di ricordare che il “Libero Consorzio comunale” è dotato solo di autonomia amministrativa e finanziaria essendo sprovvisto di quell’autonomia politica riservata ai soli enti territoriali di governo, come lo era la soppressa Provincia regionale e come lo sono i Comuni. Ciò significa che nel nuovo ente consortile, il principio di autonomia politica, dotato di copertura costituzionale, può essere fatto valere – congiuntamente – solo dai Comuni del consorzio.

Ora, se questa è la premessa istituzionale, la querelle tra il Comune e il “Libero Consorzio comunale” sull’immobile di Valverde è da ricondurre ad una diatriba familiare. In attesa di seguire meglio e da più vicino la questione, e nella speranza di non dovere chiedere il bis a Stefania Petix e al suo bassotto, riteniamo di poter rappresentare con determinazione l’esigenza del quartiere di Valverde di riavere subito la scuola dell’infanzia che le è storicamente appartenuta, e ciò a prescindere dai citati titoli di proprietà e di possesso.



Link “Striscia la notizia” by Stefania Petyx del 5 febbraio 2022:
ENNA: LA SCUOLA DELLO SPRECO

Link news riferimento:

Enna. La scuola dell’infanzia “Valverde” ritorni a casa. Grazie Stefania Petyx inviata di “Striscia la notizia”
Enna. La scuola di Valverde non interessa più

Link per non dimenticare:

Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 14°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 13°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 12°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 11°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 10°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 9°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 8°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 7°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 6°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 5°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 4°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 3
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati. Parte 2°
Enna. Liceo delle Scienze Umane e Scuola dell’infanzia sfrattati