lunedì , Ottobre 3 2022

Enna. AAA… cercasi Avvocato bravo ed economico

Enna. AAA… cercasi Avvocato bravo ed economico
di Massimo Greco


Il Comune di Enna sembra avere difficoltà a gestire i propri contenziosi, nei mesi scorsi ha cercato all’esterno un Avvocato per far valere le ragioni dell’Amministrazione nelle cause intentate da privati cittadini per le numerose richieste di risarcimento danni a seguito delle annose “buche” presenti nelle strade comunali. Oggi, con apposita manifestazione d’interesse pubblicata all’albo pretorio, si cerca un Avvocato capace di difendere il Comune in entrambe le giurisdizioni (civile ed amministrativa) per un ammontare complessivo delle cause di euro 60.390,81 e disponibile a richiedere tariffe professionali determinate al minimo. Non ci è dato sapere quanti incarichi professionali ad Avvocati esterni sono stati affidati in questi anni in relazione al rapporto costi/benefici per l’Ente e per questo necessiterebbe un’apposita attività ispettiva, ma ciò che gradiremmo conoscere e che non comprendiamo dagli atti pubblicati nella sezione “trasparenza” ex d.lgs. n. 33/2013, è la motivazione a supporto di tali affidamenti visto che il Comune è dotato di una propria Avvocatura. Anche in quest’ultima determina non si riscontra alcuna motivazione che, occorre qui ricordare, non è un opzione burocratica per rendere comprensibile l’atto amministrativo ma un adempimento obbligatorio la cui omissione è foriera di danno erariale. E’ infatti notorio, e doveva esserlo anche per il Responsabile che ha attestato la regolarità tecnica del procedimento, che l’affidamento all’esterno di qualsiasi incarico di natura professionale (compreso il patrocinio legale) presuppone una carenza di risorse umane che deve essere espressamente prevista nell’atto di affidamento dell’incarico. Noi che ci limitiamo ad esercitare quella “funzione di controllo sociale” introdotta con il citato d.lgs n. 33/2013, siamo fiduciosi che l’Amministrazione colmerà presto tale vuoto informativo e comunicazionale.