giovedì , Settembre 29 2022

Provincia di Enna. Sindaci stanchi o depressi? (parte sesta)

Provincia di Enna. Sindaci stanchi o depressi? (parte sesta)
di Massimo Greco


Ormai è ufficiale, sulla questione delle aree interne, al netto della recentissima iniziativa dell’On. Lantieri di cui abbiamo già parlato, Sindaci e rappresentanti della politica locale hanno “buttato la spugna”, scoraggiando perfino i più accaniti sostenitori del Forum Enna 2030. Vani sono stati i tentativi di mettere attorno a più tavoli tematici i Sindaci e i diversi stakeholders del territorio, come vane sono state le investiture di coordinamento a favore del Sindaco di quello che una volta era considerato il capoluogo di provincia. Eppure non è del tutto corretto fare di tutta l’erba un fascio, visto che alcuni Sindaci si sono talmente distinti sul proprio territorio al punto di rivolgersi nei prossimi mesi ad un elettorato sovra comunale per rivestire una carica elettiva più rappresentativa e più adeguata a dare risposte di area vasta. Per chi, come noi, tenta di monitorare la qualità della decisione pubblica, è doveroso evitare semplificazioni da “caffè”, evidenziando luci ed ombre di chi esercita funzioni pubbliche in generale ed una qualità dei Sindaci a “geometria variabile” in particolare. In tale contesto, sbaglia chi pensa di dover attendere la fine del mandato elettivo per giudicare l’operato di un Sindaco. Le dinamiche ed i mutamenti di una società come quella in cui viviamo sono talmente fluidi e repentini che attendere cinque lunghi anni sarebbe ingiusto e potenzialmente dannoso per le comunità amministrate. La valutazione di un Sindaco va infatti fatta in itinere, giorno per giorno, e se ci si accorge che questi mostra evidenti segni di “stanchezza” e/o di “depressione politica” è doveroso farglielo notare a sua tutela ma soprattutto a tutela della comunità che democraticamente lo ha eletto. Non è scritto da nessuna parte che un Sindaco deve necessariamente concludere il mandato, facendo perdere alla propria comunità le chanches che merita. Al contrario, sarebbe certamente più onorevole restituire la fascia tricolore, affinchè la comunità la possa riassegnare senza perdere tempo prezioso.
Meditate Sindaci, meditate!

link puntate precedenti:
Sulle polemiche del Policlinico c’è chi dice no (parte quinta) – Dichiarazione Presidente Kore rende carta straccia documento Sindaci

Enna. Sindaci disorientati e carenza di professionalità (parte quarta)

Sindaco Troina e colleghi Assoro, Calascibetta, Catenanuova e Regalbuto chiedono convocazione conferenza dei Sindaci sul Policlinico (parte terza)

Sindaci samurai per il Policlinico universitario (parte seconda)

I Sindaci della provincia di Enna incapaci buttino giù la maschera…. prima che sia troppo tardi! (parte prima)
 
fuori sacco (link):
Comune di Enna. Cittadinanza onoraria per Stefania Petyx?