giovedì , Dicembre 8 2022

Visita del Comandante generale dei Carabinieri, Generale Corpo d’Armata Teo Luzi

Il Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinier ha visitato la Caserma “Gallo” sede del Comando Provinciale di Enna.

In occasione della visita, accompagnato dal Comandante Interregionale “Culqualber”, Generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta e accolto dal Colonnello Angelo Franchi, Comandante Provinciale, il Generale Luzi ha incontrato – oltre agli Ufficiali – i Comandanti delle ventuno Stazioni presenti sul territorio, una rappresentanza dei comandi dipendenti, del CO.I.R. (Consiglio Intermedio di Rappresentanza), del CO.BAR. (Consiglio di base di Rappresentanza) e dell’Associazione Nazionale Carabinieri.
Nella circostanza il Generale Luzi, nel sottolineare l’impegno dell’Arma ennese nelle attività istituzionali, ha sottolineato il fondamentale ruolo rivestito dai Carabinieri nei rapporti quotidiani con la cittadinanza, nello specifico dai Comandi Stazioni chiamate ad operare al servizio dei cittadini anche con lo scopo di fornire rassicurazione sociale. Per tali ragioni ha rimarcato i valori fondamentali dell’Arma dei Carabinieri, da sempre punto di riferimento e testimonianza della presenza dello Stato anche nei più piccoli centri abitati, soprattutto nel cuore della Sicilia.

Un ringraziamento particolare lo ha rivolto anche ai rappresentanti dell’Arma in congedo dell’Associazione Nazionale Carabinieri, che negli anni del servizio attivo hanno contribuito in maniera determinante alla “costruzione” del prestigio dell’Istituzione.

Il Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi, nel corso della sua lunga carriera militare ha rivestito prestigiosi e importanti incarichi territoriali, tra questi quello di Comandante Provinciale di Palermo, e di Stato Maggiore presso il Comando Generale dell’Arma, quale quello di Capo del VI Reparto, con compiti di pianificazione, programmazione, bilancio e controllo. Da generale di brigata aveva rivestito l’incarico di Ispettore logistico del Comando Generale e dunque responsabile dell’organizzazione logistica, in Italia e all’estero, e dell’impiego delle risorse economiche assegnate per il funzionamento e ammodernamento dell’Arma. Dal gennaio 2016 al settembre 2018 è stato Comandante della Legione Carabinieri Lombardia. Per ultimo, prima di assumere l’attuale incarico, è stato Capo di Stato Maggiore dell’Arma dei Carabinieri.