Villarosa, tabaccaio Bruno, sezionato con una motosega, dato in pasto ai maiali e in parte bruciato. Chi l’ha visto, Federica Sciarelli replica ai mafiosi: “Noi cornuti? Detto da voi è un onore”

Inserita da il Mar 19th, 2017 e archiviata in Cronaca. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

«Parlano di noi, del nostro programma in carcere e sono intercettati, quello che si dicono è questo: ‘Ho sentito ieri sera del fatto del paese, ieri l’ho visto in tv, gli ho detto di non riprendermi a ‘sti cornuti e mi hanno ripreso’. Ora fate vedere la mia faccia perché questi cornuti siamo noi, sono anche io». Così la conduttrice di ‘Chi l’ha visto?’, Federica Sciarelli, ha commentato i messaggi di ingiurie indirizzati alla trasmissione e pronunciati da due detenuti, coinvolti nel caso di Giuseppe Bruno, il proprietario di una tabaccheria di Villarosa, scomparso nel 2004.

«Noi abbiamo ripreso l’ultima persona che ha visto Giuseppe Bruno, padre e marito fatto scomparire – ha spiegato la giornalista – La moglie Carmela con le figlie ha lasciato la Sicilia ed è andata a lavorare a Firenze, le ha cresciute da sola, con la speranza che Giuseppe non sia stato fatto scomparire». Poi, prima di lanciare il servizio, Sciarelli si è lasciata andare a una chiosa: «Se siamo cornuti per questi signori – ha rimarcato – per noi è un onore».

leggo.it


news collegata:
Villarosa. Quattro arresti su scomparsa tabaccaio Bruno, sezionato con una motosega, dato in pasto ai maiali e in parte bruciato – foto video







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

Associazione ViviEnnaViviSicilia aderisci come sostenitore o partner

ViviEnna


Photo Gallery


Associazione ViviSicilia ViviEnna - C.F.: 91056290868 - Giornale telematico registrazione Tribunale Enna n.100 del 2002 - ROC 26063 - Riconoscimento giuridico Prefettura Enna (registro n.19)

Non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il materiale contenuto nel sito, né per gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzazione dello stesso o di eventuali siti esterni ad esso collegati. Tale materiale: non è sempre necessariamente esauriente, completo, preciso o aggiornato; è talvolta collegato con siti esterni sui quali non si ha alcun controllo e per i quali non assume alcuna responsabilità; non costituisce un parere di tipo professionale o legale. Non si garantisce che un documento disponibile in linea riproduca esattamente un testo adottato ufficialmente. Sulla riproduzione dei materiali e contenuti è gradita la citazione della fonte e relativo indirizzo web. Le immagini pubblicate, quasi tutte tratte da internet, e quindi valutate di pubblico dominio.

La responsabilità degli articoli è dei singoli autori. La collaborazione è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita.


Accedi


mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata