ASP Enna. Percorso di sana alimentazione

Inserita da il Apr 11th, 2017 e archiviata in * ASP 4 Enna. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Il servizio di Medicina Scolastica dell’ASP di Enna, nell’ambito dei propri compiti istituzionali, sta svolgendo un interessante “Percorso di Sana Alimentazione” in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Neglia” di Enna, nell’ambito del progetto FED – Formazione Educazione e Dieta Mediterranea, promosso dall’Assessorato Regionale della Salute con Decreto Assessoriale del 30 dicembre 2013, volto a favorire una sana alimentazione, promuovere le tradizioni alimentari della nostra regione e contrastare le principali malattie derivanti da una cattiva alimentazione.
Il percorso, progettato è rivolto agli alunni di terza elementare, i quali sono stati coinvolti direttamente attraverso la compilazione di un diario alimentare settimanale, la cui analisi permette di confermare che anche nella nostra realtà le più consolidate abitudini della tradizione alimentare siciliana vanno sempre più scomparendo, lasciando spazio ad abitudini alimentari proprie delle società “occidentali”, con l’adozione di diete ricche in zuccheri raffinati e grassi animali e povere in frutta, verdura e cereali.
Dai dati analizzati, in particolare, è emerso che circa il 14,5% dei bambini non fanno colazione, soprattutto nei giorni infrasettimanali (giornate scolastiche); nelle stesse giornate la quasi totalità consuma la merenda del mattino, costituita soprattutto da panini con affettati e cibi preconfezionati (grissini, crackers, danesini, pizzette). Il consumo di frutta dev’essere ulteriormente incoraggiato in quanto dai dati si evince che molti bambini non assumono frutta nella loro dieta.
Il 46% dei bambini non fa un pranzo completo; basso è il consumo di legumi, riso, uova e pesce. Le bevande gassate sono consumate soprattutto il sabato e la domenica, giornate nelle quali aumenta anche il consumo di alimenti di rosticceria. Questi risultati, presentati ai genitori come restituzione dei dati, orientano i successivi incontri nelle classi tesi alla correzione delle scorrette abitudini alimentari, con l’intervento diretto degli operatori della Medicina Scolastica e degli educatori FED, che hanno frequentato positivamente lo specifico corso organizzato dall’ASP di Enna.
Il Percorso, che vede l’attiva collaborazione di tutte le insegnanti delle terze classi con le quali è stato progettato, sarà completato con una “tre giorni di frutta” a scuola e una cartellonistica d’approfondimento che sarà sviluppata nei prossimi mesi dai bambini, tramite ricerca, per essere poi esposta nell’evento conclusivo che vedrà il coinvolgimento dei genitori e gare ludiche con premiazioni.







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google





Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

ViviEnna


Photo Gallery

mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata