lunedì , Ottobre 3 2022

Duplice omicidio nelle campagne di Agira

Duplice omicidio nelle campagne di Agira, in contrada Camitia, in un terreno lungo la provinciale che dallo svincolo dell’autostrada porta ad Agira, vittime un agricoltore, Giacomo Lutero di 74 anni, originario di Capizzi, ed il figlio Antonio di 39 anni, uccisi, secondo una prima ricostruzione, a colpi di fucile dal figlio di Giacomo, Sebastiano di 46 anni, dopo che tra i tre è scaturita una rissa per motivi di interesse nella suddivisione di alcuni terreni di proprietà. Sebastiano, infatti, dopo essersi rivolto ai due congiunti per cercare di sanare il litigio, è tornato verso la sua auto, ha preso il fucile ed ha sparato diversi colpi all’indirizzo dei due, uccidendoli sul colpo, quindi si è dato alla fuga, lasciando a qualche chilometro di distanza una maglietta piena di sangue, rivenuta da alcuni agenti della Mobile. E’ stato il titolare di una stazione di servizio poco distante dal luogo dell’omicidio, ad avvertire i carabinieri della stazione di Agira, quindi sono stati allertati il capitano Colella della compagnia di Enna ed il tenente Ristuccia, dirigente del nucleo operativo del comando provinciale a recarsi immediatamente sul posto. Al delitto pare che abbiano assistititi alcuni testimoni, che sono stati interrogati dai carabinieri. E’ stato il dottor Raffino, alla presenza del Sostituto Procuratore della Repubblica di Nicosia, dottor Lastrucci, ad effettuare l’esame esterno dei due cadaveri, prima che gli stessi fossero trasportati all’obitorio del cimitero di Agira, dove probabilmente domani mattina sarà effettuata l’autopsia. Sul luogo del delitto anche gli agenti della Mobile di Enna . Intanto sono stati diramati a tutte le stazioni dei carabinieri i dati di Sebastiano Lutero, autore del duplice omicidio, il quale è fuggito verso l’autostrada con la sua auto.