mercoledì , Settembre 28 2022

Enna. A palazzo Chiaramonte si ricorda Leonardo Sciascia

Enna. Si terrà domani (sabato 21) alle 18, nei locali della Biblioteca comunale di Palazzo Chiaramonte, l’evento culturale “Cos’è la verità” in ricordo dello scrittore e giornalista siciliano Leonardo Sciascia. A vent’anni dalla sua scomparsa, il gruppo di promozione culturale ennese “Il Sole Iperione”, ne celebra la memoria insieme a chi lo ha conosciuto personalmente e a chi ne ha amato il pensiero e le opere. “Cos’è la verità”, questo il tema su cui si svilupperà un percorso di letture e musica e il dibattito, aperto a tutti, al quale prenderà parte il prof. Gaspare Agnello di Racalmuto, concittadino e vecchio amico dello scrittore agrigentino e animatore del premio di letteratura “Racalmare”.
“Perché ricordare Sciascia? – commenta Luca Alerci de Il Sole Iperione – Perché scordarlo mi chiederei piuttosto, alla luce delle intuizioni letterarie e civili, queste ultime ancora oggi scomode e dunque sempre attuali”.
Nel corso della manifestazione, a cura della dott.ssa Maria Sarrafiore e dello staff del comune, sarà esposta la raccolta di libri e pubblicazioni di Leonardo Sciascia, custodite nella biblioteca.
“Spero sarà un’occasione utile per ricordare il grande scrittore – dichiara Maria Sarrafiore, dirigente della Biblioteca – Ma anche per avvicinare gli ennesi ai libri e al piacere della lettura. Noi siamo sempre qui ad aspettarli a braccia aperte”.

Il gruppo “Il sole Iperione”, nato su iniziativa di Luca Alerci e composto da Danila Guarasci, Rino Agnello, Maurizio Debole, Gaspare Gentile e Calogero Timpanaro, opera dal 2004 nell’organizzazioni di eventi culturali che fondono in un unico percorso ideale musica, arte e letteratura. “Ecce Agnus dei” e “Variazioni sul tema della Natività”, sono i due appuntamenti annuali del gruppo. Quest’anno sarà presentata la stagione 2009 -2010 con “Scene dall’Odissea” a cura di Luca Alerci e Maurizio Debole; “Biografia dell’America” e “Tu vedrai ch’amor in terra. Voci a confronto da Il Trovatore di Verdi”a cura di Luca Alerci;“Rilettura de La giara di Pirandello” a cura di Gaspare Gentile e “Aurora dita di rose. Figure femminili dal viaggio omerico” a cura di Danila Guarasci.