lunedì , Ottobre 3 2022

Catania. 365 giorni per Haiti

Catania. Ad un mese esatto dal devastante terremoto di Haiti parte il progetto “365 giorni per Haiti”, un’iniziativa che vuole mantenere desta l’attenzione sulla tragedia attraverso eventi culturali e mondani finalizzati alla raccolta fondi da devolvere ai terremotati.

“Dal 13 febbraio 2010 al 13 febbraio 2011 l’Asse afro-mediterraneo organizzerà a Catania una serie di appuntamenti che avranno come fulcro proprio Haiti, grazie alla collaborazione di Mons. Bernardito Auza, nunzio apostolico di Haiti, e del generale Giorgio Balistreri, presidente Lions presso l’ONU”, spiega l’avv. Corrado Labisi, amministratore delegato dell’Istituto psicopedagogico Lucia Mangano e coordinatore del progetto insieme con il prof. Franco Auteri ed il dott. Maurizio Ferro.

Sabato il primo di questi incontri, alle 20.30 presso l’Hotel Nettuno, dove si terrà una cena di gala, in occasione del S. Valentino intitolata “Innamorarsi del dolore dei fratelli di Haiti”. Ad arricchire la serata la musica della band Charlie’s Angels e la presenza della show girl e attrice sudamericana Marcia Sedoc, resa popolare negli anni Ottanta dal noto programma di Renzo Arbore “Indietro tutta!” come capogruppo delle ragazze “Cacao Meravigliao”. Il sorteggio di un dipinto del celebre artista catanese Chris Minoldi concluderà l’evento.

Già in preparazione i prossimi appuntamenti: “Artisti per la vita”, mostra di opere d’arte di pittori e scultori locali, e il convegno “Le tre religioni monoteistiche per un dialogo ecumenico”.

Simona Pulvirenti