lunedì , Ottobre 3 2022

Assopetroli Sicilia e gli obiettivi posti dal Ministero dello Sviluppo

In seguito alla riunione svoltasi a Catania per discutere degli obiettivi posti dal Ministero dello Sviluppo Economico alla presenza dei retisti è maturata l’idea che la proposta nazionale Assopetroli presentata il 19 Gennaio 2010 al tavolo di confronto permanente sul mercato petrolifero presso il Ministero dello Sviluppo economico non sia conforme alle esigenze degli associati dell’Isola, vista la tipologia della rete e la situazione geografica della Regione. I retisti siciliani, che hanno discusso della proposta nazionale che intende ridurre fino all’azzeramento del cosiddetto “Stacco Italia” rispetto alla media dei prezzi europei e della annunciata riduzione del numero dei punti vendita, si sono detti favorevoli, piuttosto, ad adottare una soluzione che preveda la chiusura proporzionale per volumi di erogato per operatore per le quote carburanti. “Riteniamo questa soluzione – ha dichiarato Luciano Parisi, coordinatore regionale Assopetroli Sicilia – più equa e più rispondente alle esigenze dei nostri punti vendita”.