mercoledì , Gennaio 20 2021

Centuripe. Sagra arancia rossa occasione per rilancio economia e patrimonio artistico

Il comune di Centuripe organizza dall’1 al 3 aprile la Sagra dell’arancia rossa di Sicilia Igp, giunta quest’anno alla quarta edizione. La tre giorni di degustazioni, musica e spettacoli inizierà la mattina di venerdì 1 nell’auditorium dell’istituto alberghiero con il convegno “Valorizzare il territorio con prodotti tipici e turismo enogastronomico”, a cura dell’Amministrazione comunale e dell’Istituto professionale servizi alberghieri e ristorazione di Centuripe. “Questa edizione della sagra – spiega il sindaco di Centuripe, Antonino Biondi – è stata realizzata anche grazie all’impegno dei ragazzi dell’istituto alberghiero Giacomo Magno, che hanno collaborato alla realizzazione degli stand e delle pietanze che verranno preparate e offerte durante la manifestazione. La sagra sarà quindi anche l’occasione per mettere in luce questo istituto che negli anni ha visto crescere il numero degli iscritti, grazie anche agli sbocchi occupazionali che offre in un territorio a forte vocazione turistica come il nostro”
. Frittelle di arancia, torta all’arancia, dolci vari e litri di spremuta compongono il menù che sarà offerto ai visitatori in Piazza Duomo e piazza Sciacca dall’associazione “Trippa Dance” e dal Centro commerciale naturale “Corradino”, partner dell’evento e organizzatore della “Serata Rosso-Arancio” e della “Notte Rosso-Arancio sotto le stelle” di sabato 2.
A fare da sottofondo alle giornate della sagra le note del gruppo bandistico “Città di Centuripe”, i balli del gruppo Folkloristico “I Burgisi di Marsala” e le acrobazie degli “Etna Jumpers” . «Siamo molto orgogliosi del nostro gruppo bandistico – continua il sindaco Biondi –. Ai suoi circa 60 componenti, in gran parte giovanissimi, è stato recentemente conferito il titolo di “gruppo comunale di interesse nazionale” dal Tavolo nazionale musica popolare e amatoriale del Ministero per i beni culturali, per la sua partecipazione alle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia». L’intenso e appetitoso aroma di arancia inebrierà i visitatori degli oltre 35 stand distribuiti tra piazza Sciacca, piazza Vittorio Veneto e piazza Duomo, in cui esporranno i loro prodotti anche artigiani e commercianti locali. La IV Sagra dell’arancia rossa Igp è anche l’occasione per conoscere e apprezzare le bellezze naturalistiche e il grande patrimonio archeologico della città di Centuripe tramite la visita guidata al Museo e al Parco archeologico in programma sabato 2 alle 10. Interessante anche il convegno “Centuripe vino e Archeologia” ospitato dal Museo archeologico regionale venerdì 1. L’incontro, a cui hanno preso parte Francesca Tamburello, Wine Maker professionista e vicepresidente della Federazione europea del Turismo, e lo chef sommelier professionista Salvatore Pinto, ha illustrato il rapporto tra i reperti archeologici custoditi nel museo e la produzione enologica locale di cui è stato offerto un saggio al termine dell’incontro.

Programma su www.comune.centuripe.en.it