lunedì , Ottobre 3 2022

Primo governo Dc-Psi in Italia, convegno A Palermo con D’alia, Mannino e Andò

A Palermo la Fondazione Nuovo Mezzogiorno, presieduta da Salvo Andò, ricorderà con una giornata di studi presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni, con inizio alle ore 9,30 lunedì 12 settembre, i cinquant’anni del governo regionale di centro-sinistra guidato da Giuseppe D’Angelo. La giunta di D’Angelo, segretario regionale della Democrazia Cristiana, prima in tutta Italia ad oltrepassare le nascenti e poche collaborazioni municipali tra Dc e Psi, anticipò di due anni il governo nazionale “organico” di Aldo Moro, con Pietro Nenni vice presidente del consiglio, segnalandosi per l’impegno nella lotta alla mafia. Per l’importanza dell’anniversario, il convegno ospitato presso la sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, si articolerà in due sessioni: la prima con inizio alle 9,30 e la seconda alle 15,30. Sono previste le t estimonianze dell’ex presidente della Regione Mario D’Acquisto, dell’ex presidente dell’Ars Paolo Piccione e del giornalista Piero Fagone. Gli interventi dei docenti universitari Santi Fedele ed Alessandro Musco e del dirigente nazionale del Psi Antonio Matasso ricostruiranno rispettivamente il contesto storico della transizione dal “milazzismo” al centro-sinistra, la dialettica interna alla Dc ed il dibattito dentro il Partito Socialista del tempo. Seguirà una tavola rotonda con il capogruppo al Senato dell’Udc Gianpiero D’Alia, l’onorevole Calogero Mannino, l’assessore Andrea Piraino, e gli ex parlamentari Michele Figurelli, Francesco Barbalace e Turi Lombardo. Le conclusioni saranno affidate a Salvo Andò, Rettore dell’Università “Kore” di Enna e presidente della Fondazione Nuovo Mezzogiorno.