giovedì , Gennaio 21 2021

Sorelle cedono terreno nel centro di Barrafranca per arteria urbana

Barrafranca. Cedono un appezzamento di loro proprietà all’interno del centro urbano per trasformarlo in una strada transitabile. Da circa trent’anni via Scrofani, che collega via Maurolico con viale Signore Ritrovato, era in attesa di essere resa percorribile e fruibile. Infatti la strada era rimasta “monca” con i relativi disagi dei residenti del luogo i quali sino ad un tratto potevano proseguire con ma macchina mentre poi dovevano proseguire a piedi. Da allora soltanto adesso, grazie alla collaborazione dell’amministrazione si è potuto mettere d’accordo sia le signorine Concetta Faraci ed Elena Pinnisi della compagnia di Sant’Orsola – Istituto Secolare di Sant’Angela Merici, le quali hanno ceduto pochi metri quadrati al comune visto che sono possessori della “Casa del sacerdote”, uno stabile vecchio, e sia le famiglie di Antonino e Onofrio Maniglia, le quali hanno ceduto un appezzamento della parte superiore della strada che diventerà a breve transitabile.
«Da tanti anni questa strada doveva essere completata – affermano i residenti Maniglia – son passate tante amministrazioni ma nulla era stato fatto. Finalmente sono arrivati i lavori per rendere la strada perfettamente transitabile». La strada sarà un’arteria importante per ridurre l’ingorgo che a volte si trova durante l’orario di punta in viale Signore Ritrovato (circonvallazione).
«Voglio ringraziare i cittadini Maniglia e il gruppo ecclesiale delle Orsoline per la sensibilità e generosità dimostrata – ha detto il sindaco Angelo Ferrigno – visto che sarà tutta la cittadinanza ad usufruirne». Il Comune asfalterà la strada visto che diverrà un punto di raccordo tra il centro e la periferia.
Renato Pinnisi