sabato , Aprile 17 2021

Enna. Interventi sullo sviluppo urbano sostenibile

Enna. Sono tanti gli interventi che il Piano Integrato di sviluppo territoriale (Pist) ha previsto per la provincia di Enna e che interessa non solo il capoluogo con il Castello di Lombardia e della Torre di Federico, ma anche Piazza Armerina, Nicosia, Agira, Aidone e l’Ente Parco Minerario Floristella-Grottacalda. Complessivamente sono 19 gli interventi previsti dal Pist-Centro Sicilia di cui 7 per Piazza Armerina, 3 riguardano il Parco Minerario ed il comune di Nicosia, poi ci sono un progetto ciascuno per Agira, Aidone, Centuripe. Di questi progetti per quanto riguarda il livello di progettazione ce ne sono dieci che hanno il livello definitivo, quattro che sono a livello preliminare, uno nella fase esecutiva e quattro ancora da iniziare la fase progettuale. Per quanto riguarda il comune di Piazza Armerina i sette progetti che lo riguardano sono di vario tipo, ma, portati a termine, rappresentano sicuramente una valorizzazione dell’offerta turistica culturale, oltre ad essere uno strumento per una crescita socio-economica ed anche occupazionale. Tra i progetti vi è il completamento del restauro dell’ex Convento di Sant’Anna da destinare alla formazione universitario con un importo di circa 2 milioni e 230 mila euro, la ristrutturazione di un bene confiscato alla mafia in contrada Polleri da destinare a struttura di assistenza alle donne che hanno subito violenze per un importo di 765 mila euro; la relazione di un centro sovracomunale di accoglienza diurna per malati di Alzheimer per 286 mila euro, completamento dell’impianto sportivo polivalente in contrada Santa Croce per un milione e 665 mila euro; restauro dell’ex Convento dei Frati Minori da destinare a centro sociale per 3 milioni 462 mila euro; manutenzione ed allestimento del teatro comunale Garibaldi per 170 mila euro; ristrutturazione ed allestimento di locali in via monsignor Sturzo da destinare a museo del Palio dei Normanni per 600 mila euro. Per quanto riguarda il comune di Nicosia realizzazione di laboratori per soggetti diversamente abili per un milione 312 mila euro; riqualificazione urbana per l’insediamento e la valorizzazione di una centro servizi per 534 mila euro; museo letterario e Centro studi del Galloitalico in Sicilia per 3 milioni 427 mila euro. Per quanto riguarda l’Ente Minerario completamento del restauro e musealizzazione del palazzo Pennini da destinare a museo delle miniere per 2 milioni e 600 mila euro; ripristino dell’impianti estrattivo del pozzo nuovo della miniera Floristella per 2 milioni e 500 mila euro; miglioramento dell’efficienza e valorizzazione dell’itinerario di visita del parco Minerario Floristella-Grottacalda mediante trenino turistico per 280 mila euro. Per quanto riguarda il comune di Centuripe valorizzazione del parco archeologico per 700 mila euro; per il comune di Agira completamento e valorizzazione dell’acropoli della città antica per 600 mila euro; per il comune di Aidone la realizzazione di un parcheggio in contrada Canalotto finalizzato alla fruizione turistica della Venere di Morgantina per un milione e 750 mila euro.