mercoledì , Gennaio 27 2021

Riunione in Prefettura Comitato viabilità. Villarosa: SS121 non meno di altri due mesi per riapertura

Enna. Questa mattina, si è tenuta presso il Palazzo del Governo, su iniziativa del Prefetto, dott.ssa Clara Minerva, una riunione volta a verificare lo stato dei lavori di somma urgenza riguardanti la messa in sicurezza del costone roccioso insistente sulla S.S. n. 121. Nel corso della riunione, al primo cittadino di Villarosa sono state fornite indicazioni sul cronoprogramma dei lavori, compatibilmente con le avverse condizioni meteo che hanno già causato ritardi nell’esecuzione delle opere: l’ANAS ultimerà i lavori relativi all’installazione della rete paramassi in venti giorni lavorativi; il Genio Civile ha affidato i lavori di consolidamento del costone roccioso alla ditta appaltatrice che avvierà le attività dalla prossima settimana per un arco temporale di due mesi. La Prefettura monitorerà lo stato dei lavori, riservandosi di svolgere ulteriori azioni di sensibilizzazione nei confronti degli uffici competenti,ove necessario.

E, sempre questa mattina, si è riunito nuovamente presso questa Prefettura il “Comitato Operativo per la Viabilità” con la finalità di continuare l’attività di monitoraggio sulla viabilità principale e secondaria della provincia ennese in relazione al condizioni meteorologiche in evoluzione che prevedono un abbassamento delle temperature, con possibilità di nevicate a quote comprese tra i 700 m e i 900 m.
Al Comitato Operativo hanno preso parte rappresentanti della Polizia Stradale, del Comando Provinciale dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco, del Dipartimento Regionale della Protezione Civile, della Provincia Regionale, dell’Anas.
Nel corso della riunione operativa sono stati ulteriormente vagliati i servizi di competenza degli enti proprietari delle strade, già pianificati, volti a fronteggiare eventuali situazioni di emergenza connesse ai sopracitati fenomeni nevosi, ovvero presenza di ghiaccio lungo la rete viaria che in questa provincia interessano in particolar modo le aree ricadenti nella zona nord. A tal proposito, l’Anas e la Provincia Regionale assicureranno nei tratti viari di rispettiva competenza lo spargimento di sale sin dalle prime ore del mattino, oltre ad assicurare la presenza di mezzi spala neve. La citata società ha già sensibilizzato per la circostanza il personale tecnico preposto ai fini del pronto intervento, mentre da parte del Dipartimento Regionale della Protezione Civile sono stati attivate le associazioni di volontariato a supporto dei Comuni e della viabilità. Analogamente, provvederà nei tratti autostradali particolarmente sensibili e in special modo lungo i viadotti e in prossimità delle gallerie. La Polizia Stradale assicurerà come di consueto dispositivi di viabilità e nelle situazioni di maggiore criticità sarà coadiuvata da pattuglie dell’Arma dei Carabinieri. Il Comitato Operativo per la Viabilità proseguirà l’attività di monitoraggio della situazione in atto fino a cessate esigenze.