giovedì , Maggio 6 2021

Aidone tesoro di Eupolemo: PETIZIONE per ridiscutere l’accordo con il MET e fermare la partenza degli Argenti per NY

Aidone. Questa domenica, in piazza Cordova, dove si svolge la storica Giunta di Pasqua rallegrata dalle corse, dai balli, dalle colorate tuniche dei giganteschi Santoni, ci si potrà fermare un minuto per compiere un dovere civico e firmare la petizione promossa dall’Archeolclub Aidone-Morgantina. Un banchetto sarà proprio al centro della piazza, all’ombra di Filippo Cordova, dalle 10 alle 13, per informare e raccogliere le firme sulla petizione tendente a fermare, o quanto meno a ridiscutere, il ritorno degli Argenti nel Museo Metropolitan di New York . In prima fila la presidente, Alessandra Mirabella, e i soci dell’Archeoclub che da sempre si sono spesi generosamente per sensibilizzare la popolazione aidonese e quanti hanno a cuore il destino dei nostri beni, soprattutto quelli saccheggiati a Morgantina, e combattere per la loro restituzione battaglie che sembravano impossibili: molti, a partire da Francesco Rutelli, hanno riconosciuto alla loro tenacia e a quella degli aidonesi il merito di avere contribuito a rompere il tabù che faceva ritenere impossibile che i beni archeologici, acquistati sul mercato illegale e approdati ai più grandi musei americani, potessero essere restituiti. Cosa che è accaduta dando luogo ad una stagione indimenticabile, segnata dal ritornato nel museo di Aidone degli Acroliti, poi gli Argenti, poi la Venere e che si rinnoverà con la restituzione della testa di Ade da parte del Getty e le Monete dalla vicina Siracusa! Oggi, tra il silenzio generale di quanti istituzionalmente dovrebbero levare alta la voce e fare pressione, si intestano questa battaglia per porre rimedio ad una vittoria dimezzata, sfidando il Golia di turno, il Metropolitan Museum.
Da mesi ormai si parla dell’imminente ritorno a Manhattan degli Argenti del Tesoro di Eupolemo che uno sciagurato accordo, firmato nel 2006 tra il direttore del MET Philippe de Montebello e l’allora ministro ai BB.CC. Rocco Buttiglione, vuole sottoposti per quarant’anni ad un pellegrinaggio indecoroso quanto stressante: nel 2014 gli Argenti torneranno al Metropolitan, da dove fra altri quattro anno torneranno in Aidone e poi ancora dopo quattro anni a New York e poi in Aidone fino al 1950, quando questi preziosissimi, quanto delicati, reperti, o quello che resterà di loro, potranno finalmente trovare requie!
Molti si sono cimentati in arzigogoli da legulei per spiegarci che pacta sunt servanda, anche se in questo caso, vista la disparità dei soggetti coinvolti, ma soprattutto il fatto che stiamo parlando del corpo di un reato, il principio andrebbe quanto meno interpretato; quello che chiediamo è che almeno vengano ridiscussi i termini di questo vero e proprio sopruso e contiamo per questo sui nostri amministratori regionali, il Presidente Crocetta e il nuovo assessore ai BB.CC. e il Ministro dei BB.CC., ai quali è diretta la petizione, perché si adoperino per fermare questo scempio. Intanto perché nel periodo di vacanza ci sia una compensazione con l’esposizione di prestiti provenienti dallo stesso MET, ma soprattutto perché sia assolutamente ridotto il tempo: sarebbe concepibile, tollerabile, un viaggio non dieci.
Un primo assaggio del vuoto che sarà lasciato dagli Argenti nel Museo di Aidone lo stiamo già vedendo con la partenza per Malibù di quattro dei sedici pezzi del tesoro di Eupolemo che, insieme a capolavori del calibro dell’Auriga di Motia, della Phiale aurea custodita nell’Antiquarium di Himera, del Kouros di Lentini del Paolo Orsi di Siracusa e di decine di altri reperti, su iniziativa della Regione Sicilia, andranno a comporre la mostra Sicily: Art and Invention between Greece and Rome che, dal 3 aprile al 19 agosto, sarà l’attrazione della Villa Getty a Malibù in California, la mostra sarà poi in tournée un altre città americane per approdare a fine anno in Sicilia a Palermo.
L’Archeoclub “Aidone-Morgantina” ha promosso anche la petizione online, si può firmare cliccando su questo link http://www.petizionepubblica.it/PeticaoVer.aspx?pi=P2012N30959 la petizione “Salviamo gli Argenti di Morgantina” dove hanno già firmato oltre 600 persone.
Ci saranno ancora altre giornate per firmare direttamente, ma questa della domenica di Pasqua, nella Piazza della Giunta con la presenza di molti forestieri e di gran parte degli aidonesi, è l’occasione per fare prendere coscienza del problema ai tanti e stimolare una presa di posizione forte e chiara da parte di quanti, anche per dovere d’ufficio, dovrebbero rompere gli indugi, abbandonare un comportamento di ipocrita quanto incomprensibile prudenza e dare forza all’appelloaccorato che viene dal basso.
Franca Ciantia

 

https://www.vivienna.it/2012/09/30/aidone-il-tesoro-di-morgantina-torna-a-manhattan/

https://www.vivienna.it/2012/10/22/archeoclub-di-aidone-prepara-una-petizione-per-dire-no-al-ritorno-del-tesoro-di-eupolemos-negli-usa/

https://www.vivienna.it/2012/06/27/aidone-parte-della-collezione-degli-argenti-di-morgantina-in-usa-al-getty-e-cleveland-museum/

https://www.vivienna.it/2012/10/22/la-museologa-e-storica-dellarte-alessandra-mottola-molfino-al-museo-di-aidone/